Etna, attività stromboliana ed emissione di cenere: registrato anche terremoto di magnitudo 2.9

Etna, attività stromboliana ed emissione di cenere: registrato anche terremoto di magnitudo 2.9

Etna, attività stromboliana ed emissione di cenere: registrato anche terremoto di magnitudo 2.9

CATANIA – L’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia comunica che permane attività stromboliana di intensità variabile al Nuovo Cratere di SudEst dell’Etna.


Tale attività produce discontinue e deboli emissioni di cenere che si disperdono in area sommitale. Si comunica che l’andamento temporale dell’ampiezza del tremore vulcanico non ha mostrato variazioni significative e continua a mantenersi nell’intervallo dei valori medi. Lattività infrasonica, analogamente al tremore vulcanico, non mostra variazioni e continua a mantenersi su valori bassi.


La sorgente del tremore e degli eventi infrasonici sono prevalentemente localizzate in prossimità dell’area del Nuovo Cratere di Sud Est. Si segnala che le stazioni della Rete Sismica alle ore 7,01 hanno registrato un evento sismico di magnitudo 2.9, localizzato 1,4 chilometri a est dai Crateri Centrali.

Inoltre si segnala che quasi tutte le stazioni della rete clinometrica hanno rilevato una modesta variazione in occasione dell’evento sismico avvenuto in area sommitale alle 7,01 UTC, mentre nelle stazioni in area sommitale la variazione è permanente.

Fonte immagine: Ingv vulcani – Facebook