Esplosione di Librino, si costituisce il complice della vittima: è un coetaneo di Giustino

Esplosione di Librino, si costituisce il complice della vittima: è un coetaneo di Giustino

Esplosione di Librino, si costituisce il complice della vittima: è un coetaneo di Giustino

CATANIA – Si è costituto nella giornata di ieri il giovane sopravvissuto all’esplosione avvenuta la notte tra il 19 e il 20 febbraio davanti a un bar tabacchi nel popoloso quartiere di Librino.


Si tratta di un 18enne incensurato originario del rione etneo, fuggito immediatamente dopo lo scoppio dell’ordigno rudimentale che è costato la vita ad Agatino Cristian Giustino, 19 anni.


Il giovane, accompagnato dal suo legale, si sarebbe consegnato spontaneamente ai carabinieri. La sua presenza era stata già accertata dai filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona che avevano ripreso l’accaduto.

Non è ancora nota l’identità del giovane in questione, attualmente indagato a piede libero e accusato di tentato furto aggravato, detenzione illegale di esplosivo e di morte per conseguenza di altro reato.

Fonte foto: Facebook – Valeria Mandrà