Dopo l'eruzione l'Etna torna a sbuffare, INGV: "Dopo 3 anni di quiete" - FOTO

Dopo l’eruzione l’Etna torna a sbuffare, INGV: “Dopo 3 anni di quiete” – FOTO

Dopo l’eruzione l’Etna torna a sbuffare, INGV: “Dopo 3 anni di quiete” – FOTO

CATANIA – Dopo l’eruzione di una settimana fa che ha incantato sia i siciliani che i turisti che si trovavano a villeggiare nel Catanese, l’Etna torna a sbuffare. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia spiega: “Sbuffa la Voragine, il cratere spesso chiamato ‘Centrale’ dell’Etna (e si trova infatti in una posizione più centrale rispetto agli altri crateri sommitali del vulcano), dal primo pomeriggio del 13 giugno 2019, dopo più di tre anni di relativa quiete“.


“Le emissioni di cenere avvengono da una bocca nella parete nord-occidentale del cratere. Essa si trova quindi in una posizione diversa dalle bocche di sprofondamento che si erano aperte ad agosto 2016 e fra gennaio e aprile 2019 nelle pareti orientale e settentrionale del cratere”.


Nelle foto si vedono anche dei fuochi d’artificio che sono presenti in maniera molto diffusa in zona etnea soprattutto durante la stagione estiva, donando un tocco magico alla immagine.

Fonte immagine INGVvulcani – Facebook