Catania nel mirino della Finanza, posti di blocco beccano 18 soggetti senza mascherina

Catania nel mirino della Finanza, posti di blocco beccano 18 soggetti senza mascherina

CATANIA – I finanzieri del Comando Provinciale di Catania continuano l’opera di sensibilizzazione e controllo, volti al corretto adempimento delle stringenti norme a tutela della salute pubblica, emanate dal governo.


Nel corso della scorsa settimana, le pattuglie e il naviglio del Corpo hanno assicurato una capillare opera preventiva e repressiva in tutto il territorio e nelle acque prospicienti la provincia etnea, constatando l’inosservanza degli obblighi da parte di 15 cittadini e di 3 imprenditori.

In particolare, i 111 finanzieri impegnati sul territorio negli specifici servizi, sia predisposti d’iniziativa sia in sinergia con le altre forze dell’ordine, hanno verificato che cittadini e commercianti indossassero correttamente i dispositivi di protezione individuale e mantenessero le distanze sociali, disperdendo gli assembramenti formatisi nelle zone di maggior afflusso.


In 18 occasioni i militari hanno riscontrato una palese violazione delle norme in vigore e hanno quindi proceduto a contestare la relativa sanzione amministrativa. Da sottolineare l’attività condotta dalle Fiamme Gialle anche in mare, ove le motovedette del Corpo hanno effettuato numerose crociere volte a verificare che pescatori e vacanzieri rispettassero le regole anti-Covid.

Anche nei prossimi giorni, gli uomini della Finanza continueranno tale fondamentale attività di controllo, volta a prevenire il diffondersi dell’epidemia.