Associazione mafiosa e traffico di droga, arrestati altri 6 componenti del gruppo di Mascalucia dei Santapaola-Ercolano

Associazione mafiosa e traffico di droga, arrestati altri 6 componenti del gruppo di Mascalucia dei Santapaola-Ercolano

Associazione mafiosa e traffico di droga, arrestati altri 6 componenti del gruppo di Mascalucia dei Santapaola-Ercolano

CATANIA – I carabinieri del Nucleo Investigativo del comando provinciale di Catania, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla 5^ Sezione Penale del Tribunale etneo hanno arrestato:


  • Antonino Sebastiano Battaglia, 27 anni, nato a Catania, in atto detenuto nel carcere di Catania Piazza Lanza per altra causa;


  • Salvatore Castorina, 37 anni, nato a Catania, in atto detenuto nel carcere di Trapani per altra causa;

  • Sebastiano Lombardo, 31 anni, nato a Catania;

  • Rosario Miraglia, 35 anni, nato a Catania;

  • Michele Angelo Fichera, 54 anni, nato a Catania;

  • Rosario Zagame, 48 anni, nato a Catania, in atto detenuto nel carcere Pagliarelli di Palermo per altra causa.

I reati contestati

I sei soggetti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso e attività di commercio, offerta in vendita e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Operazione “Overtrade”

I predetti erano già stati coinvolti nell’attività investigativa che, nel gennaio di quest’anno, aveva portato all’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Catania nell’ambito dell’operazione denominata “OVERTRADE” nei confronti di 38 persone, appartenenti al gruppo di Mascalucia articolazione locale della famiglia di Cosa Nostra catanese Santapaola-Ercolano.

Il G.I.P. di Catania, originariamente, non aveva però inteso contestare i capi d’imputazione oggetto dell’odierna ordinanza cautelare a carico dei sei arrestati, determinando così l’appello da parte dell’Ufficio di Procura avverso la decisione.

I personaggi in libertà, Lombardo, Miraglia e Fichera, assolte le formalità di rito, sono stati rinchiusi nel carcere di Catania Piazza Lanza.

Le immagini video