Catania nel mirino del Coronavirus: la situazione nei singoli comuni dell’hinterland

Catania nel mirino del Coronavirus: la situazione nei singoli comuni dell’hinterland

CATANIA – L’attenzione sull’andamento dei contagi continua a restare alta in tutto il Pese e in special modo in Sicilia, territorio particolarmente colpito da questa seconda ondata.


Stando ai numeri dell’ultimo bollettino ufficiale diffuso ieri dal Ministero della Salute, i contagiati in Sicilia sarebbero aumentati di 353 unità in sole 24 ore.

Subito dopo Palermo, Catania risulta essere la provincia con il maggior numero di persone positive al tampone, ma vediamo nel dettaglio qual è la situazione sul territorio catanese.


Belpasso

Nel comune di Belpasso, stando all’ultimo aggiornamento diffuso ieri dal sindaco Danile Motta, i contagiati dal mese di agosto ad oggi sarebbero 84. Di questi 70 sarebbero ancora attivi (di cui 2 ricoverati), 11 guariti e 3 i deceduti.

Bisogna sforzarci e sacrificarci tutti per limitare il contagio, limitando gli spostamenti non necessari e applicando diligentemente tutte le misure preventive: se tutti, nel nostro piccolo, faremo questi sacrifici, eviteremo interventi più gravosi a livello nazionale“, scrive così il sindaco rivolgendosi a propri concittadini.

Aci Catena

Continua a crescere il numero dei positivi nel comune di Aci Catena. Dall’ultimo rapporto di aggiornamento comunicato in data odierna dall’Asp al sindaco Nello Oliveri, salgono a 27 i positivi (16 donne e 11 uomini, di questi solo uno è ospedalizzato), mentre sale anche il numero dei soggetti costretti ad isolarsi nel proprio domicilio, ad oggi questi sono 95.

Il sindaco raccomanda sempre massima prudenza, si rinnova l’invito alle basilari norme igieniche ed il consiglio di lavarsi bene le mani, proteggersi adeguatamente, indossare la mascherina, evitare gli assembramenti e i contatti inferiori ad un metro di distanza. “Va evidenziato come mai ad Aci Catena, dall’inizio della pandemia, si erano registrati questi dati allarmanti. Prudenza assoluta. Il trend di queste ultime settimane non è per niente incoraggiante. Abbiamo registrato un continuo, esponenziale e allarmante numero crescente di contagiati ad Aci Catena. Ci troviamo dinnanzi ad una situazione di preallarme. Alla luce di tutto ciò – prosegue Oliveri – si raccomanda di razionalizzare le uscite, nella fattispecie gli anziani solo per casi conclamati di necessità, evitare strette di mano, abbracci e qualsiasi tipo di contatto. Se i numeri non dovessero stabilizzarsi ci troveremo costretti a inasprire le misure anticontagio, mettendo in pratica i poteri che il governo centrale ha affidato ai sindaci, con misure drastiche che certamente non vorremmo mai adottare. In materia sanitaria e di salute pubblica, il primo cittadino potrebbe emettere ordinanza per far chiudere tutte le attività pericolose ed a rischio, per questo motivo – chiosa il primo cittadino catenoto – vi chiedo un maggiore sforzo e impegno affinché insieme si possa circoscrivere il propagarsi del virus“.

Viagrande

L’ultimo aggiornamento diffuso dal sindaco di Viagrande, Francesco Leonardi risale al 19 ottobre quando il primo cittadino si è rivolto ai viagrandesi comunicando un incremento dei casi: “In questi pochi giorni che ci separano dal mio ultimo comunicato, la situazione è peggiorata, siamo passati dagli 8 ai 14 positivi di cui solo uno resta ancora in ospedale“.

Acireale

Ad Acireale il numero dei positivi è salito a 33 di cui uno di trova ricoverato in ospedale. I soggetti in isolamento fiduciario ammontano a 115. Infine, sarebbe stato registrato il primo caso di ricovero in Terapia Intensiva dell’ospedale di Acireale di un paziente proveniente da Catania.

Aci Castello

Il sindaco Carmelo Scandurra comunica che il numero di positivi ad Aci Castello è in aumento. Attualmente sono 37 i casi di cui 2 ricoverati in ospedale. Sono invece 113 le persone che attendono l’esito del tampone, si tratta di familiari delle persone attualmente risultate positive.

Giarre

Stando all’ultimo aggiornamento diffuso ieri dal Comune di Giarre, dai tabulati inviati dall’Asp di Catania risultano 37 persone positive, con un numero considerevole concentrato in diverse famiglie. Solo una persona è ricoverata in ospedale.

Aci Sant’Antonio

Nel comune di Aci Sant’Antonio i positivi sono saliti a 16 e 2 dei nuovi segnalati appartengono a uno stesso nucleo familiare. I contagiati si troverebbero tutti in isolamento domiciliare.

Quindi sono presenti 3 positivi ospedalizzati e 13 nel proprio domicilio (6 dei quali, va rilevato, appartengono a due nuclei familiari).

Aci Bonaccorsi

L’ultimo aggiornamento emanato dal Comune di Aci Bonaccorsi in data 20 ottobre riporta un aumento dei positivi. Sarebbero 2 le persone contagiate e altre 18 si troverebbero in isolamento domiciliare.

Fonte immagine: Dental Tribune