Alice Pardo, dopo "The voice" il successo

Alice Pardo, dopo “The voice” il successo

NISCEMI – Ha solo diciassette anni e le idee chiare. E’ minuta, ma sul palco si trasforma. Ha grinta da vendere. Si chiama Alice Pardo la siciliana, di Niscemi, che ha infiammato il palco di the Voice of italy 2014. Nel team di Dj-Ax, in squadra con suor Cristina, la bella Alice ha mostrato un talento straordinario che la sta portando con successo in giro per la Sicilia.


E in effetti, sentendola cantare dal vivo, non puoi che emozionarti perché Alice Pardo è proprio questo: emozione e grinta. La incontro alla fine di una sua performance. Ha gli occhi vispi, le brillano ancora. La osservo bene. E’ felice. Sta realizzando un sogno. Mi avvicino per salutarla. Lei si imbarazza un po’. L’Alice del palco ha lasciato il posto all’altra, la ragazza che ha ancora diciassette anni e va a scuola. «Continuerò a studiare» – dice –  «e spero di dare il meglio per continuare a stupire tutti quelli che mi seguono». Poi la timidezza iniziale scompare e Alice Pardo si racconta in questa intervista.


Qual è stata l’emozione che hai provato quando si sono girati i coach e hai così capito che eri entrata a The Voice?

E’ stata un’emozione indescrivibile. Io nemmeno ci credevo, è stato tutto inaspettato. Quando cantavo cercavo solo di emozionare chi ascoltava. Quando i coach J-Ax e Raffaella Carrà si sono girati, mi è sembrato un sogno. Ho fatto fatica a crederci. Era come se mi fossi svegliata da qualcosa che non era vero. E’ stato bellissimo.

Tu provieni da Niscemi che, come la maggior parte delle realtà siciliane, poco aiuta nel coronare un sogno come il tuo, no?

Si, purtroppo è così. Ma io non mollo, mi darò da fare lo stesso.

Alice Pardo4

Perché hai scelto Dj-Ax?

Perhè è una persona alla mano. In questo periodo mi sono avvicinata molto al rap, che poi è lo stile che faccio io, e quindi la scelta è stata quasi obbligata. Ho puntato su J-Ax per il suo stile.

C’è una frase o un insegnamento di Dj-Ax che in qualche modo hai fatto tuo?

Mi ha suggerito di continuare a studiare, ed è quello che ho intenzione di fare. Mi ha detto di stare tranquilla e vivermi il momento. E’ un grande.

Scrivi anche canzoni?

Si, ho scritto una canzone in inglese e spero a breve di riuscire a pubblicarla.

Che atmosfera si respirava a The Voice?

The Voice non è fatto solo di concorrenti. Ci sono tantissime persone dietro come il vocal coach, Dj-Ax, Steve, Benedetta e tanti altri che ci seguivano ogni giorno. Considera poi che io sono minorenne, per cui mi stavano sempre accanto per assicurarsi che avessi il meglio.

Quanto è cambiata la tua vita dopo The Voice?

Tantissimo! Adesso faccio molte serate, mi chiamano in tanti. Sto girando per la Sicilia e sto facendo molta strada. E’ bellissimo. E’ la cosa che mi piace fare.

Quindi possiamo dire che un tuo piccolo sogno nel cassetto si è già realizzato?

Si, esattamente.