La tragedia di via Recanati e una comunità sotto shock: Angelo Giovane cade dalla bici e muore

La tragedia di via Recanati e una comunità sotto shock: Angelo Giovane cade dalla bici e muore

La tragedia di via Recanati e una comunità sotto shock: Angelo Giovane cade dalla bici e muore

GELA – Aveva soltanto 13 anni e un’intera vita davanti, Angelo Giovane, deceduto dopo aver sbattuto la testa sull’asfalto a seguito di una caduta fatale dalla sua bici elettrica.


Stava percorrendo via Recanati, a Gela (CL), quando il ragazzino sarebbe finito sull’asfalto. Le sue condizioni sono apparse gravissime sin da subito, tanto è vero che la corsa in ospedale si sarebbe rivelata vana.


Inutili i tentativi di soccorso dei passanti prima del trasporto in ospedale, oltre a quelli dei medici del Pronto Soccorso. Sul caso stanno indagando le forze dell’ordine per tentare di ricostruire nel dettaglio quanto successo, al fine di accertare anche eventuali responsabilità di terze persone.

Si tratta di una vera e propria tragedia, un episodio che ha scosso l’intera comunità gelese, oltre i familiari del ragazzino e tutti coloro che lo conoscevano. Una giovane vita spezzata troppo presto.