Palermo, oltre 300 richieste per suolo pubblico con modalità semplificata

Palermo, oltre 300 richieste per suolo pubblico con modalità semplificata

PALERMO – Sono oltre 300 le richieste di occupazione/ampliamento del suolo pubblico con modalità semplificata pervenute al Suap dopo l’approvazione della delibera di Giunta del comune di Palermo n. 122 del 30 maggio 2020.


Delle 318 comunicazioni/istanze ricevute complessivamente dal Comune, sono già efficaci 132 istanze che non necessitano dell’adozione di una specifica ordinanza dell’ufficio traffico e per le cui attività, pertanto, è immediatamente operativa la possibilità di occupare il suolo pubblico (marciapiedi e isole pedonali). Per quanto riguarda, invece, le 135 istanze pervenute per le quali è necessaria una ordinanza del Servizio Mobilità Urbana (occupazione di sede stradale, ztl, etc.), 40 di esse sono già state approvate; 28 le istanze rigettate per diniego o perché improcedibili.

Le istanze già ammesse provengono per la quasi totalità da attività ricadenti nella I e nell’VIII Circoscrizione (rispettivamente 93 e 101).


Come si ricorderà, l’atto di indirizzo della Giunta del maggio scorso inerente al rilascio di concessioni temporanee per occupazione del suolo pubblico, ha sensibilmente semplificato e snellito il sistema concessorio e le procedure in favore di quegli esercizi commerciali, turistici e della ristorazione che occupano o hanno la necessità di occupare aree pubbliche per garantire il rispetto delle norme sul distanziamento.

Per il sindaco, Leoluca Orlando: “Soprattutto in questo periodo, in cui a fare la differenza fra poter proseguire l’attività in sicurezza e legalità e non poterla proseguire è la disponibilità di posti a sedere, la scelta della Giunta comunale si è rivelata quella giusta per sostenere le attività che avevano subito il blocco a causa del lockdown. La conferma del fatto che agire nella legalità è una scelta conveniente e, in questo caso, ancora più sicura“.

Per far fronte alle numerose richieste – sottolinea l’assessore alle Attività Economiche, Leopoldo Piampianoil SUAP è stato temporaneamente potenziato con alcune unità di personale. Ci auguriamo di poter proseguire a dare risposte adeguate e tempestive alle istanze degli esercenti che vogliono proseguire la propria attività in regola“.

I dati sopra indicati, forniti dal SUAP, sono aggiornati al 7 ottobre scorso, mentre continua l’istruttoria di ulteriori istanze pervenute nel frattempo.