Smirne: tre medaglie a due catanesi. Bene l'Italia

Smirne: tre medaglie a due catanesi. Bene l’Italia

Smirne: tre medaglie a due catanesi. Bene l’Italia

SMIRNE – La Sicilia e l’Italia possono ritenersi soddisfatte per quanto ottenuto agli europei di atletica a Smirne. In Turchia, il medagliere azzurro vanta 42 ori, 41 argenti e 32 bronzi: in totale sono 115 volte che i nostri atleti sono saliti sul podio. Un ottimo risultato, che ha dato modo di gioire anche a due catanesi.


In primis Gianfranco Belluomo (nella foto), che si porta a casa due argenti. Lo scorso 26 agosto, negli <<over 35>>, il cinquantaquattrenne siciliano si è piazzato al secondo posto nei 3000 siepi. Sul podio, insieme a lui, il francese Gilles Pelletier (1) ed il turco Ersin Ata (3). Inoltre, ottimo anche il tempo: 10’58”96, riuscendo a migliorare gli 11’10”50, suo record personale ottenuto lo scorso 10 maggio a Palermo. L’altra medaglia, invece, è stata ottenuta nella giornata conclusiva (31 agosto) con il secondo gradino del podio nella staffetta 4×400 ed il tempo di 4’04”40.


Gianfranco Belluomo

Il metallo grigio è finito anche sul collo del cinquantenne Walter Arena. Lo scorso 25 agosto il marciatore ha chiuso alle spalle dello spagnolo Miguel Perianez nella 5 km. Una gara estenuante e corsa per 25’26”27, ma che ha portato tanta gioia al corridore catanese. Tuttavia la stanchezza si è fatta sentire tre giorni dopo, quando per il caldo si è ritirato nel corso della 20 km.

Ad ogni modo, questo risultato riempie di orgoglio gli amanti dell’atletica catanese.