I principali eventi politici seguiti maggiormente in televisione

I principali eventi politici seguiti maggiormente in televisione

La televisione si occupa di informare le persone da diversi decenni ormai. Moltissimi individui, infatti, vedono nell’offerta giornalistica del piccolo schermo una soluzione migliore alla stampa cartacea e, oggi, anche alle news in rete. Insomma, a discapito del progresso tecnologico, il mezzo televisivo rimane il principale metodo di generazione della convivialità familiare e delle interazioni con l’audiovisivo.

L’importanza del televisore nelle case delle persone non è mai passata inosservata e, specie quando esso stava diventando un bene di consumo destinato alle masse, le reti dovettero trovare un modo per monitorare i vari palinsesti, il gradimento del pubblico e carpire le eventuali migliorie da apportare. Tutto questo non sarebbe mai stato possibile senza gli indici di share che, ad oggi, offrono orizzonti conoscitivi riguardo il media ben più ampi.


Divenuti di pubblico dominio, gli indici rendono possibile la stesura di articoli come questa classifica sugli eventi televisivi più seguiti di sempre ad opera de L’Insider, la piattaforma del blog casino di Betway. Di seguito, invece, noi ci focalizzeremo sulla politica, scoprendo quali sono stati gli accadimenti che hanno avuto una maggiore risonanza sul mezzo televisivo, relativi a questo paradigma sociale, da sempre importantissimo.

Barack Obama si insedia alla Casa Bianca

Quanto accaduto il 20 gennaio del 2009 ha, semplicemente, dell’incredibile. Barack Obama è stato il primo presidente degli Stati Uniti d’America ad appartenere alla comunità Afroamericana. Proprio per questo motivo il suo insediamento ha rappresentato uno dei momenti politici più sensazionali nella storia della televisione, essendo stato seguo dal 14% della popolazione mondiale. Investito della più alta carica di stato di fronte ad un miliardo di telespettatori, Barack Obama è diventato un faro di speranza ed una delle figure politiche più amate a datarsi. All’inizio del suo mandato, il Kenya, terra natia di suo padre, istituì una giornata di festa nazionale il 20 gennaio, volta alla celebrazione del suo insediamento. Da piccolo, poi, Barack studiò alla scuola elementare statale Menteng 01 a Giacarta, in Indonesia, che festeggiò con dei balli la sua carica a presidente USA. In Giappone, invece, Obama è stato celebrato a suon di campane.

Il Principe Carlo e Diana Spencer si sposano

Oltre ad essere considerato il matrimonio del secolo, quello tra il Principe Carlo e Diana Spencer rappresentò uno dei momenti più alti della vita politica di Fine Novecento. Era il 29 luglio del 1981 quando 750 milioni di telespettatori seguirono i lieti eventi dai salotti di casa. La cerimonia si svolse nella Cattedrale di Saint Paul, di fronte a 3.500 invitati. I curiosi, però, sarebbero ammontati a 600.000. Il Royal Wedding costò 48 milioni di sterline e segnò un momento epocale nella vita della Famiglia Reale inglese. Purtroppo, il funerale della Principessa del Galles, avvenuto solo sei anni dopo, avrebbe di gran lunga superato lo share del matrimonio. Lady D perse la vita in circostanze tragiche, rimanendo coinvolta in un misterioso incidente d’auto che le fu fatale. Oltre 2 miliardi di persone assistettero televisivamente al solenne ultimo saluto ad un’icona culturale del XX Secolo.

L’Apollo 11 sbarca sulla Luna

Potrebbe essere considerato un evento culturale, ma di fatto, con questa manovra gli Stati Uniti posero finalmente fine alla loro competizione con l’Unione Sovietica, proclamandosi vincitori conquistando il suolo lunare. Fu un progetto particolarmente ambizioso, già posto in essere da John F. Kennedy nel 1961 e messo in pratica otto anni dopo, il 20 luglio del 1969. L’allunaggio dell’Apollo 11 venne seguito da 650 milioni di telespettatori, ossia dal 18% della popolazione mondiale del tempo. Fu una cifra impressionante, rapportata agli orari in cui l’intero avvenimento fu messo in onda.