Referendum, Sicilia seconda regione con affluenza più bassa: oggi ultima mattinata per votare

Referendum, Sicilia seconda regione con affluenza più bassa: oggi ultima mattinata per votare

Referendum, Sicilia seconda regione con affluenza più bassa: oggi ultima mattinata per votare

PALERMO – Ultima mattinata per esprimere il proprio parere al referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. I seggi, infatti, si chiuderanno oggi 21 settembre alle 15. Da quell’ora in poi inizierà lo spoglio.


Durante la giornata di ieri, in Sicilia l’affluenza si è mantenuta molto bassa, confermando il trend generale su scala italiana.


Nello specifico, la prima giornata di votazioni si è chiusa con una presenza nazionale del 40,1% (si parla di 6.474 comuni su 7.903). Dopo la Sardegna, regione con meno affluenza (22,9%), troviamo la Sicilia con il 25,4% (289 comuni su 390).

Ricordiamo che è stato chiesto alla popolazione col referendum: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente ‘Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari’, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – Serie generale – n° 240 del 12 ottobre 2019?“.

La maggioranza del sì farà approvare la riforma: ciò comporta una riduzione dei deputati alla Camera da 630 a 400 e dei senatori da 315 a 200. Con la vittoria del no, invece, come è facile intuire, non vi sarà alcuna modifica allo status attuale.

Immagine di repertorio