Uova e derivati con il Fipronil: il Ministero della Salute lancia l'allarme

Uova e derivati con il Fipronil: il Ministero della Salute lancia l’allarme

Uova e derivati con il Fipronil: il Ministero della Salute lancia l’allarme

PALERMO – Secondo i campionamenti promossi il 27 ottobre dal Ministero della salute, in Italia si continuano a trovare campioni di uova contaminate con il Fipronil, l’insetticida che ha fatto scoppiare un grave caso di sicurezza alimentare in tutta Europa.


Il sistema di allerta europeo Rasff (Rapid Alert System for Food and Feed) nella giornata di ieri ha pubblicato un avviso riguardante la contaminazione da Fipronil per uova e ovoprodotti provenienti dalla stessa Italia per i nostri mercati alimentari.


Questa contaminazione trae origine dalla disinfestazione degli allevamenti effettuata illecitamente con sostanze addizionate appunto con Fipronil, che ha finito per depositarsi sulle lettiere usate dagli animali. L’allerta riguarda prevalentemente uova e derivati.

Lo scandalo presenta pericolose analogie con la vicenda del 2005 del colorante cancerogeno Sudan, aggiunto in modo fraudolento al peperoncino per migliorare il colore rosso. Allora in Europa vennero richiamati e ritirati dal mercato migliaia di prodotti di centinaia di marche che avevano utilizzato il peperoncino, con danni economici gravissimi.