"Mi hanno accoltellato", 17enne accusa gestori del centro accoglienza: scoperto e denunciato

“Mi hanno accoltellato”, 17enne accusa gestori del centro accoglienza: scoperto e denunciato

“Mi hanno accoltellato”, 17enne accusa gestori del centro accoglienza: scoperto e denunciato

AGRIGENTO – Dovrà rispondere delle ipotesi di reato di minacce aggravate e calunnia. Sono queste le accuse mosse a un 17enne gambiano, che si è presentato alla polizia con le braccia tutte tagliuzzate sostenendo di essere stato ripetutamente accoltellato.


L’episodio si è verificato in un centro di accoglienza di Agrigento dove era ospite il giovane. Secondo una prima ricostruzione, sembrerebbe che il 17enne sia tornato tardi in struttura, intorno alle 3,30 del mattino, e non trovando il suo portafogli, avrebbe accusato i compagni di stanza del furto.


A quel punto, ha preso un coltello per minacciarli, ma subito dopo è scappato e si è recato in questura, dichiarando di essere stato aggredito dai gestori del centro accoglienza. Gli agenti hanno così portato il giovane al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio per tutte le cure del caso e nel frattempo hanno avviato le indagini per far luce sulla vicenda.

Infatti, in pochissimo tempo sono riusciti a risalire alla verità. Inoltre, sembrerebbe che il minorenne facesse uso di droga, quindi non si esclude l’ipotesi che possa essersi ferito autonomamente.

Chiarita la dinamica, il 17enne è stato trasferito nel centro di accoglienza di Palma di Montechiaro.