Assaggi di autunno in Sicilia: ancora piogge e temperature massime in diminuzione

Assaggi di autunno in Sicilia: ancora piogge e temperature massime in diminuzione

Assaggi di autunno in Sicilia: ancora piogge e temperature massime in diminuzione

PALERMO – Il maltempo, che nei giorni scorsi ha investito la Sicilia, sembra non voler andare via, tanto che, anche per la giornata di domani, il dipartimento regionale della protezione civile della Presidenza della Regione Siciliana ha emanato allerta meteo gialla sui settori A-B-C-D-E-H-I, corrispondenti alle province di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Trapani e parte del Siracusano.


Le precipitazioni (piogge) saranno sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sulla Sicilia centro-settentrionale (Caltanissetta, Enna, Messina) con quantitativi cumulati da deboli a moderati. Da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionali (Agrigento e Trapani) dell’isola con quantitativi cumulati generalmente deboli.


Non sono previsti fenomeni significativi per quanto riguarda le condizioni dei bacini marittimi e i venti.

Oltre all’instabilità meteorologica, al fine di farci pregustare l’arrivo dell’autunno, per domani gli esperti della protezione civile segnalano le temperature massime in sensibile diminuzione. Ciononostante per domani previsto stato di preallerta/arancione rischio incendi su tutto il territorio siciliano.

La provincia più calda sarà Siracusa, con temperature massime fino a 34°C e minime a 16°C. Il territorio più freddo, invece, sarà l’Ennese, con massime a 24°C e minime a 16°C.

Poco distante dal territorio più “bollente” troviamo il Catanese e il Messinese, con valori massimi a 32°C e minimi a 24°C, e l’Agrigentino e il Ragusa, con massimi a 31°C e minimi a 19°C.

Invece, prossimi alla provincia più fredda troviamo Palermo e Trapani, con picchi massimi fino a 26°C e minimi a 23°C. Infine, nel Nisseno, temperature massime a 29°C e minime a 18°C.

Fonte immagine: University of Athens