In crescita il mercato delle eBike

In crescita il mercato delle eBike

Sono sempre di più i veicoli ad alimentazione elettrica. In un simile scenario, il mercato delle bici con pedalata assistita è in crescita; secondo le stime di Navigation Research, soltanto nel 2016, nel mondo ne sono state vendute 35 milioni. Una soluzione semplice e indolore per il portafoglio è quella di trasformare la propria bici da tradizionale in una eBike. Come? Sostituendo la ruota posteriore con una “motoruota”, ovvero una ruota che contenga al suo interno motore e batteria.

Andrea Onado, responsabile di Ducati Energia e del progetto FreeDUCK (la motoruota di Ducati) ha dichiarato a la Repubblica: «È un prodotto concepito per gli spostamenti urbani e adatto anche alle strade bianche, con un motore da 250 W, sensore di movimento e sensore di coppia. Tramite il bluetooth si possono regolare i 5 livelli di assistenza della batteria e lo schermo del proprio smartphone diventa una sorta di cruscotto dove è possibile visualizzare tutte le informazioni relative alla pedalata».

Inoltre, grazie alla modalità “Fitness” parte dell’energia prodotta durante la pedalata viene riutilizzata dalla batteria, mentre la ricarica normale avviene in 3 ore per mezzo della presa elettrica; durata, 60 chilometri circa. Il disco completo pesa in tutto 9 chili, ma la ripartizione del carico assiale non inficia la manovrabilità.

L’obiettivo di aziende come Ducati Energia consiste nel proporre un’alternativa per la città ai mezzi a motore come moto e scooter. Attualmente, nel Bel Paese la domanda di eBike è crescente con un costo inversamente proporzionale al peso; più le ruote sono leggere minore è il prezzo.

FreeDUCK

Un’altra innovazione, stavolta, è rappresenta da Zehus, sistema elettronico del Politecnico di Milano in grado di ricaricare una motoruota solamente con l’energia prodotta dalla pedalata. I sensori alloggiati in un hub consentono di fornire più elettricità a seconda che la bici si trovi in salita o in discesa. GeoOrbital, infine, permette di trasformare un velocipede in una eBike in 60 secondi. Il trucco consta in una dinamo che, applicata sulla ruota tradizionale, dà più spinta al mezzo.

Alberto Molino

Commenti