Hub Sicilia 2015: riflettori sui furti in abitazione

Hub Sicilia 2015: riflettori sui furti in abitazione

PORTOPALO – Dall’1 ottobre il centro culturale Beato Antonio Rosmini a Portopalo di Capo Passero (Siracusa), ospiterà l‘Hub delle Tecnologie Sicilia 2015 organizzato da Aias (associazione professionale Italiana Ambiente e Sicurezza) e da S News. Quest’ultima è una testata giornalistica cartacea, on line e web tv, il cui scopo è fornire informazione per far accrescere la cultura e il business della sicurezza in Italia.

Il tema affrontato nel corso dell’evento riguarderà i furti in abitazione e le possibili soluzioni e misure da adottare per difendersi o per tentare di farlo.

La scelta di tale argomento non è casuale. Infatti i dati Istat parlano chiaro: 689 furti al giorno in Italia, cioè 29 ogni ora, con un aumento nell’ultimo anno del 5,9%. Le città più colpite sono : Milano, Firenze, Torino, Padova, Palermo, Venezia, Roma, Bologna e Verona. Obiettivo principale dei ladri sono le case private.

L’Hub si pone come luogo dove poter sviluppare idee, contatti e innovazione per creare rete d’impresa e rete tra professionisti.

In occasione dell’incontro dell’1 ottobre, l’Hub si presenterà come un grande spazio aperto costituito da isole dedicate alla formazione. Infatti i brand proporranno training formativi, creando così un vero e proprio studio/laboratorio. Verranno anche organizzati convegni su temi specifici quali la Sicurezza dei grandi eventi, Privacy, Aggiornamenti Normativi

Monica Bertolo, direttore di S News, ha affermato, a proposito del problema furti in abitazione, che quando l’emergenza diventa troppo alta, bisogna subito adoperarsi per trovare soluzioni da attuare affinché le imprese possano ottenere maggiori benefici e protezioni. 

Monica Bertolo

 

 

 

Commenti