Banana-Piano, Banana-Pac-Man giochi o “Palestra per la Mente”?

Banana-Piano, Banana-Pac-Man giochi o “Palestra per la Mente”?

CATANIA – Un metodo di apprendimento geniale e innovativo è quello che utilizzano i volontari dell’associazione “Palestra per la Mente Onlus” che offre cultura in ambito tecnologico ai bambini, per fare trarre loro benefici, e per scongiurare lo sviluppo della dipendenza dai social.

Una volta al mese bambini e membri dell’associazione si riuniscono. Solitamente le “lezioni” si sviluppano così: un tutor spiega passo passo ai piccoli (di età compresa tra i 6 e i 14 anni) come utilizzare un determinato software. Inoltre, viene invitato un ospite esterno, come per esempio un apicoltore, che racconta le curiosità del proprio mestiere. Infine agli scolaretti si richiede di “allenare la mente” e contribuire allo sviluppo di un videogioco a tema (in quel caso incentrato sulle api).

Banana

Questo mese l’evento è stato più coinvolgente che mai, ha interessato sia i piccoli che i genitori: limoni, graffette e monetine collegati che producono energia sufficiente per far accendere una piccola lampadina hanno affascinato il pubblico: “Potete farlo anche a casa” ha dichiarato l’esperto mentor.

Coderdojo_25_10_2014-40

Esperimento simile è stato riproposto con una batteria e della cera pongo. Ma i più apprezzati dai bambini sono stati: il Banana-Piano ed il Banana-Pac-Man, ovvero due meccanismi diversi ma con un principio tecnico simile: il Banana-Piano permette ai bambini di suonare un pianoforte schiacciando, al posto dei tasti, delle banane. E al posto delle freccette per far muovere il popolare personaggio della Namco: quattro freccette poste come a riprodurre una tastiera.

L’evento ha avuto il supporto di Google Italia che anche quest’anno ha organizzato la Google for Entrepreneurs Week, una settimana di eventi dedicati all’imprenditoria innovativa e al digitale, rivolgendosi in particolare ai possibili imprenditori del futuro, bambini e adolescenti con la passione della computer science.

Gli incontri della “Palestra per la Mente” si tengono generalmente dalle 16,00 alle 18,00 al Working Capital di Catania. L’obiettivo del laboratorio è scatenare la creatività dei piccoli inventori attraverso attività collaborative che consentono di imparare divertendosi. 

Coderdojo_25_10_2014-66

Il laboratorio intende sviluppare nei partecipanti capacità legate alla progettazione e al problem-solving, al pensiero creativo, al ragionamento sistematico e al lavoro collaborativo.  Si tratta di un’idea lodevole che prova a formare le nuove generazioni insegnando i benefici e i pericoli della tecnologia. In questo modo crescerà una generazione più responsabile?

Alessandra Modica – Vittoria Marletta

Commenti