Vaccarella, Merzario, Ferrari, Jaguar e Porsche nel weekend a Nicolosi

Vaccarella, Merzario, Ferrari, Jaguar e Porsche nel weekend a Nicolosi

NICOLOSI – Rombano motori autorevoli sulle strade dell’Etna: al via il primo Concorso di “Eleganza Dinamico” per auto sportive e da competizione, ideato dalla Scuderia Targa Florio a Nicolosi per il 4 e 5 ottobre.

Il presidente del comitato organizzatore, Michele Miano, annuncia grandi ospiti all’evento. Piloti di altissimo calibro e di grande esperienza, con automobili di inestimabile valore: Ninni Vaccarella, campione della Targa Florio, Arturo Merzario, ex pilota di Formula 1, Mario Caliceti, campione di cronoscalata, Giosué Rizzuto, campione mondiale Challenge Ferrari e molti altri volti noti.

Vetture tutt’altro che comuni sfileranno per il borgo etneo: una Lamborghini della Polizia di Stato, proveniente da Bologna, accompagnata dall’equipaggio e da una scorta di motociclette del Corpo, la Ferrari Testa Rossa del 1964 proveniente dal Gran Prix di Tunisia; l’Alfa Romeo 33/3 che, nel 1971 con Ninni Vaccarelle e Toine Hezemans, vinse la Targa Florio, ed inoltre Jaguar, Lancia, Maserati, BMW e Porsche da ammirare e udire, vive e tonanti, nella piazza principale del comune etneo.

La Lamborghini della Polizia di Stato

La Lamborghini della Polizia di Stato

“Sarà la Città dei Motori di Nicolosi ad istituire un museo motoristico a cielo aperto – afferma il presidente Miano – le macchine saranno esposte dalle scuderie partecipanti e al contempo la stilista internazionale Francesca Paternò omaggerà i presenti con un défilé di abiti particolari, ispirati al tricolore e al centenario della prima grande guerra mondiale, celebrato a Roma con i medesimi capi e riproposti eccezionalmente nella piazza Vittorio Emanuele di Nicolosi per l’occasione”.

Uno di questi abiti sarà dedicato ad una delle donne più in auge della Palermo ottocentesca, donna Franca Florio, simbolo della belle époque siciliana, esaltato da uno show pirotecnico della ditta Vaccalluzzo.

“Un forte desiderio – dice Miano – sarebbe riproporre la cronoscalata etnea, voluta da molti piloti e dall’entourage, essendo una gara storica e riconosciuta. Corridori di due fra le sfide più importanti del panorama motoristico, la Targa Florio e la Catania – Etna, hanno scelto di esibirsi, insieme, in un concorso energico e raffinato, senza alcun rischio per gli appassionati e i visitatori, valorizzando le unicità professionali che rappresentano e affinando un’analogia anche naturalistica”.

“Il presidente del Parco delle Madonie Angelo Pizzuto è anche presidente dell’Aci Palermo – continua Miano – ed ha accolto, insieme al presidente del Parco dell’Etna Marisa Mazzaglia, la proposta di convogliare, in questa circostanza, due realtà che hanno in comune bellezze e paesaggi irripetibili”.

La parata automobilistica si concluderà nella giornata di domenica 5 Ottobre con una premiazione ad hoc, presieduta da una giuria tecnica.

“Un grande ringraziamento va al presidente della Scuderia Targa Florio, Michele Miano – dichiara il Sindaco di Nicolosi, Nino Borzì – per l’organizzazione di questo evento, che prevede un numero considerevole di presenze nel nostro territorio, sottolineando la centralità di Nicolosi in manifestazioni di rilevanza. È un’iniziativa che tende a risvegliare la cronoscalata Catania – Etna, in cui è difficile sperare a causa dei ricordi spiacevoli che l’accompagnano, per onorare i veri cultori e le memorabili scuderie, rievocando l’emblematica corsa che ha caratterizzato il nostro comune per molti anni”.

Foto: Robert (cc license) e Targa Florio

Commenti