Trapani, Cosmi: “Il Catania è forte ma non ci fa paura”

Trapani, Cosmi: “Il Catania è forte ma non ci fa paura”

TRAPANI – Grandissima attesa per la partita che andrà in scena domani allo stadio “Massimino”. Alle ore 15, Catania e Trapani si affronteranno in un derby tutto siciliano che rappresenta non solo un grande stimolo per giocare al meglio delle proprie potenzialità, ma soprattutto una tappa fondamentale per l’obiettivo di entrambe le squadre: la salvezza. Vincere per il Trapani significherebbe allontanarsi, forse definitivamente, dalla zona calda della classifica e affrontare con serenità la fine del campionato; più complicata la situazione del Catania che, terz’ultimo in classifica, deve necessariamente portare a casa i tre punti per continuare a sperare nella salvezza e per rilanciare una stagione sin qui disastrosa.

Il tecnico granata, mister Serse Cosmi, è intervenuto oggi nella consueta conferenza stampa prepartita presentando la delicatissima sfida contro la squadra etnea: “Quella di domani sarà una partita importante sotto tantissimi punti di vista. Sono convinto che possa essere la partita della svolta anche per noi. Vivremo questa gara con la consapevolezza che sarà fondamentale, quindi non una partita interlocutoria ma determinante“.

Molte defezioni in casa Trapani. Infatti Serse Cosmi dovrà fare a meno di pedine importanti quali Rizzato, Caldara, Nadarevic e Curiale: “In settimana ho pensato a diverse soluzioni alternative per sostituire gli squalificati e infortunati. Insieme al mio staff abbiamo maturato le nostre idee, valuteremo nelle prossime ore“. 

Il Trapani affronterà domani un Catania molto in forma, che ha ottenuto due vittorie consecutive e che sembra aver trovato grazie al suo allenatore, Dario Marcolin, un ottimo equilibrio: “Il Catania arriva da un ottimo momento, contro l’Avellino non hanno giocato benissimo ma sono riusciti comunque a vincere e a spianarsi la strada per un pronto successo anche contro il Varese. Non temo il Catania per queste ultime due vittorie, ma lo temo a prescindere, perché ha un organico di prim’ordine. Andremo lì consci di incontrare un avversario forte, conosco tanti loro giocatori e poi Dario Marcolin è stato un mio collaboratore a Brescia. Abbiamo passato tre mesi bellissimi a Brescia, sono felice che viva quest’esperienza importante per lui“.

Un derby denominato dell’amicizia per la simpatia e vicinanza tra le due tifoserie, ma Cosmi si aspetta una partita dove a dominare sarà la tenacia e la voglia di vincere: “Sono contento che possa essere un derby dell’amicizia per i tifosi, questa è una componente del calcio che esiste e deve continuare ad esistere. In campo poi però andranno due squadre decise e vogliose di vincere, rispettando la simpatia tra le due tifoserie. Abbiamo lavorato tanto in questa settimana, duramente come sempre per prepararci al meglio a questa gara che certamente merita molta più attenzione. Non ho mai visto vincere una squadra senza cattiveria agonistica, bisognerà avere determinazione per fare bene, mi aspetto una squadra ‘virile’“.

Commenti