Serie C, due mesi esatti e si parte: modifiche alle penalizzazioni e ai ripescaggi

Serie C, due mesi esatti e si parte: modifiche alle penalizzazioni e ai ripescaggi

Manca ancora molto, ma qualcosa inizia già a muoversi.

La prossima Serie C ha ufficialmente una data d’inizio: le future 60 squadre di terza serie partiranno domenica 27 agosto, cioè tra due mesi esatti.

Le siciliane Trapani, Catania, Messina, Siracusa, Akragas (ancora in forte dubbio per l’iscrizione) e Sicula Leonzio, avranno quindi 60 giorni per definire il proprio organico sia tecnico che dirigenziale in alcuni casi, oltre che farsi trovare pronti per raggiungere fin da subito i propri obiettivi.

Non solo, nel corso del Consiglio Federale si è anche deciso di modificare il regolamento inerente alle penalizzazioni e ai ripescaggi. Infatti, “il Consiglio ha approvato all’unanimità l’aumento da 1 a 2 punti della penalizzazione in classifica nei campionati professionistici, in caso di mancato o ritardato pagamento degli emolumenti dovuti ai tesserati, delle relative ritenute fiscali e dei contributi previdenziali a partire dalla stagione sportiva 2017/2018. È stato approvato all’unanimità il regolamento LND per i ripescaggi in Lega Pro relativi alla stagione sportiva 2017/18 che prevede tre graduatorie distinte: la prima, tra le 9 vincenti la finale playoff di ciascun girone; la seconda composta dalle perdenti la finale playoff di ciascun girone; la terza con le 18 squadre perdenti la prima fase dei playoff di ciascun girone”.

Il prossimo campionato di Serie C si chiuderà anticipatamente rispetto agli anni scorsi: domenica 6 maggio, in quanto in estate ci saranno i mondiali in Russia.

Sempre una domenica 6, ma di agosto, taglierà i nastri di partenza la Coppa Italia Lega Pro, che vede coinvolte al momento Catania, Messina, Akragas e Sicula Leonzio.

Ancora non trapela nulla di certo in merito al futuro Girone C 2017/18, visto che la griglia non è ancora completa. Ad oggi, sarebbe così: AKRAGAS, Bisceglie, Casertana, CATANIA, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Fondi, Juve Stabia, Lecce, Matera, MESSINA, Monopoli, Paganese, Reggina, SICULA LEONZIO, SIRACUSA, TRAPANI, Virtus Francavilla.

Mancherebbe una sola squadra all’appello, due se l’Akragas non riuscisse ad iscriversi: a sostituirle, visto che anche il Latina non è stato inserito poiché fallito, potrebbero essere la Viterbese e una ripescata. 

Commenti