Rossetti illude il Catania, De Luca salva il Bari. 1-1 al San Nicola

Rossetti illude il Catania, De Luca salva il Bari. 1-1 al San Nicola

BARI – S’interrompe la striscia negativa di risultati del Catania. Finisce 1-1 a Bari, fornendo buone risposte sul piano del gioco e della tenuta atletica. Primo tempo in sostanziale equilibrio al San Nicola. Parte subito forte il Catania al 6’ con un delizioso assist di Castro a beneficio di Rosina che, a tu per tu col portiere, prima lo scarta e poi calcia clamorosamente a lato. Incredibile occasione da gol sprecata dal Catania. Risponde subito il Bari con un tiro dalla lunga distanza di Donati, centrale. La squadra di Nicola, trascinata dal calore del San Nicola, continua a premere sull’acceleratore mettendo in difficoltà il Catania sul piano del ritmo e dell’intensità. Al 10’ l’indecisione difensiva di Ceccarelli favorisce la deviazione di Ebagua a pochi passi da Gillet.

Pronta la respinta del portiere belga, attento e reattivo anche al 12’ con un colpo di testa di Donati deviato in corner. Bari ancora in attacco, ghiotta l’occasione dell’ex Ebagua al minuto 24. Capuano rischia grosso in area, da posizione esterna l’attaccante biancorosso conclude a lato di pochissimo. Brivido per il Catania. Si rivede il Catania nella parte finale del primo tempo. Prima Castro si rende insidioso con un pallonetto alto sopra la traversa, poi con una conclusione indirizzata verso l’incrocio dei pali, ma solo nelle intenzioni. Idea buona, esecuzione un po’ meno ma i rossoazzurri sono vivi ed approfittano del calo fisico dei padroni di casa per affacciarsi nella metà campo barese.

Nel corso della ripresa la gara si mantiene sui binari dell’equilibrio, con qualche emozione in più. Parte meglio il Bari con alcune buone occasioni di Ebagua per andare a segno e qualche chances non sfruttata a dovere da Bellomo. Poi, con il passare dei minuti, aumenta la densità del Catania a centrocampo. I rossoazzurri guadagnano metri, spingendo maggiormente sulle corsie esterne. In particolare a sinistra. Al 31’ il neo entrato Rossetti colpisce di testa ma la palla viene sporcata da Rada, per poi finire tra le braccia di Guarna. Sei minuti più tardi il pressing catanese si concretizza con il gol che consente al Catania di sbloccare il risultato.

Avanza Rosina palla al piede, assist centrale per Rossetti, tocco morbido e Guarna è battuto. Grande gioia per il giovane attaccante della Primavera rossoazzurra. Momento favorevole al Catania, i pugliesi sono storditi e accusano per qualche istante il colpo. La formazione di Marcolin prova a stringere i denti ma, a pochi istanti dal 90’, il Bari perviene al pareggio. Sciaudone non intercetta un lancio di Donati per De Luca, ingresso di quest’ultimo in area, che mette a sedere lo stesso Sciaudone e Sauro, poi batte Gillet per l’esplosione del San Nicola.

A questo punto il Bari, galvanizzato dall’1-1, prova a vincere il match proiettandosi in avanti. Marcolin preferisce temporeggiare, inserendo Barisic nei minuti di recupero. Al termine dei quattro minuti di recupero, il Sig. Candussio fischia la fine delle ostilità. In definitiva un giusto pareggio. Potevano essere tre punti per il Catania, ancora a secco di vittorie in trasferta ma che torna a fare punti lontano dal Massimino.

BARI-CATANIA, TABELLINO PARTITA

BARI (4-3-3): 1 Guarna; 2 Sabelli (40’st Caputo), 13 Benedetti, 21 Rada, 27 Calderoni; 23 Schiattarella, 5 Donati, 33 Bellomo; 10 Galano (45’st Salviato), 17 Ebagua, 7 Boateng (12’st De Luca). In panchina: 22 Donnarumma, 3 Salviato, 16 Filippini, 24 Camporese, 25 Defendi, 14 Minala, 4 Romizi, 9 De Luca, 18 Caputo. Allenatore: Nicola

CATANIA (3-5-2): 1 Gillet; 15 Sauro, 45 Ceccarelli, 24 Capuano; 44 Sciaudone, 21 Rinaudo, 39 Odjer, 20 Chrapek (30’st Rossetti), 43 Mazzotta; 19 Castro, 10 Rosina (45’+2’st Barisic). In panchina: 12 Ficara, 22 Terracciano, 18 Del Prete, 2 Lovric, 28 Parisi, 27 Jankovic, 25 Piermarteri, 14 Barisic, 30 Di Grazia, 34 Rossetti. Allenatore: Marcolin

Arbitro: Renzo Candussio (Cervignano)

Ammoniti: Boateng, Schiattarella, Benedetti, Castro

Corner: 4 – 3

Commenti