Di Piazza a Catania, l’agente a NewSicilia: “Piazza gradita”

Di Piazza a Catania, l’agente a NewSicilia: “Piazza gradita”

CATANIA – Matteo Di Piazza ed il Catania: è davvero un affare possibile?

Nelle ultime ore si è parlato di un forte pressing dei rossazzurri per l’ex attaccante dell’Akragas, in forza adesso al Vicenza, in Serie B.

Il ragazzo, classe ’88 di Palermo, ha trovato poco spazio in Veneto: soltanto 10 presenze, 8 in campionato e 2 in Coppa Italia, segnando due reti (una per competizione). Il rapporto con il Vicenza è destinato a rompersi e per questo il Catania e Pietro Lo Monaco potrebbero approfittarne. Per capire se realmente i rossazzurri hanno cercato di stringere contatti per portare il calciatore nuovamente in Sicilia, ci siamo rivolti a Giovanni Tateo, suo procuratore: Da Catania non ho sentito nessuno, così come Foggia” ha detto ai nostri microfoni. Si parlava anche di una possibile partenza alla volta della Puglia, destinazione Puglia, ma evidentemente, anche come dichiarato dal ds dei rossoneri Di Bari, è una trattativa complicata.

Questo, però, non chiude le porte ad un trasferimento sotto le pendici dell’Etna: “Catania è una piazza gradita, anche perché il ragazzo ritroverebbe Pino Rigoli”.

Di Piazza, infatti, ha giocato nell’Akragas per tutta la scorsa stagione, esplodendo proprio con l’approdo di Rigoli sulla panchina biancazzurra: 11 dei suoi 14 goal sono stati realizzati con l’allenatore di Raccuja, andando a segno per 6 partite consecutive e punendo anche il Catania all’Esseneto, nel match che terminò 3-2 in favore dell’Akragas.

Insomma, la sintonia tra allenatore e calciatore c’è e potrebbe tornare, le porte non sono chiuse: “Se verrà ceduto a titolo definitivo o in prestito questo ancora non lo sappiamo – conclude l’agente Tateo -, ma ci metteremo d’accordo con il Vicenza e troveremo una soluzione”.

Commenti