Palermo in attacco: preso Makienok

Palermo in attacco: preso Makienok

PALERMO – Il mercato rosanero gira intorno ad una punta. Dopo la cessione di Abel Hernandez, il Palermo si trova con poche alternative offensive, tanto che Il tecnico Giuseppe Iachini è stato chiaro ed ha chiesto un giocatore che possa dare aiuto in attacco. Il presidente Maurizio Zamparini lo ha accontentato chiudendo la trattativa per Simon Makienok Christoffersen.

La società aveva sondato il terreno per il trentaquattrenne Amauri (il suo sarebbe stato un affascinante ritorno) e per il trentaduenne Marco Borriello. Due prime punte fisiche, che avrebbero fatto comodo agli schemi di gioco dei siciliani: Parma e Roma non avrebbero fatto una piega nel lasciarli partire, ma il il loro ingaggio era troppo elevato per le casse dei rosanero.

Ecco allora che il direttore sportivo del club, Franco Ceravolo, ha deciso di puntare su una soluzione low-cost. Makienok è nato in Danimarca nel 1990, giocatore per la società di Zamparini verserà 2,7 milioni di euro al Brondby (campionato danese). A discapito del suo fisico, il calciatore è dotato di buona agilità e tecnica, sforna assist per i compagni, ma il fiuto del gol non gli manca. Nell’ultima stagione, a causa di un infortunio, ha disputato solo 24 partite in campionato, ma ha ottenuto uno score invidiabile: 12 reti (la media di un gol a partita) e 4 assist.

La serie A non è certamente il campionato danese, ma i numeri e l’età sono dalla parte di Makienok.

Foto: pagina fan twitter

Commenti