Il Padua Ragusa si affida all’argentino Greco. Vindigni: “ci aiuterà a far crescere società e squadra”

Il Padua Ragusa si affida all’argentino Greco. Vindigni: “ci aiuterà a far crescere società e squadra”

RAGUSA – Il Padua Rugby Ragusa guarda al futuro e volta pagina. La società iblea ha, infatti, annunciato l’ingaggio del nuovo allenatore, l’argentino Germán Mariano Greco. Nelle intenzioni del coach e della dirigenza c’è la volontà di avviare un progetto di crescita a lungo termine.

“Vogliamo fare una nuova esperienza con un uomo che da sempre conosce il rugby argentino ed italiano – ha detto il presidente della società ragusana Vittorio Vindigni – che ha nel suo vissuto rugbystico anche competenze di direttore tecnico e direttore sportivo. Con lui vogliamo avviare un progetto a lungo termine che abbia come obiettivo quello di far crescere sia la società che la squadra”.

Nato ad Armstrong, una cittadina a pochi chilometri da Rosario, 42 anni fa, Greco ha un passato da giocatore vissuto tutto all’interno dei biancazzurri “Los Caranchos”, il club di Rosario, che all’epoca militava nella serie A argentina, e interrotto a 25 anni per un grave infortunio alla schiena.

Inizia, così, per lui una promettente carriera da allenatore che, partendo dalle giovanili della squadra biancazzurra (un segno promonitore?), lo porta ad allenare la squadra Senior. Nel 2002 arriva in Italia, a Jesi, e vi resta per tre stagioni, poi va per un quinquennio al Cogoleto, dove, oltre ad allenare, è impegnato anche come responsabile delle giovanili della società ligure. Nel 2010 il ritorno da allenatore capo e direttore tecnico al “Los Caranchos”, dove resta fino alla scorsa stagione.

Adesso la nuova avventura italiana, nella speranza che sia positiva come finora è stata tutta la sua carriera da allenatore.

Commenti