Nuoto Catania alla sesta vittoria consecutiva, in porta esordio di un 15enne

Nuoto Catania alla sesta vittoria consecutiva, in porta esordio di un 15enne

CATANIA  La Nuoto Catania ha vinto la sua sesta partita consecutiva, blindando il secondo posto in classifica e allungando ancora il distacco dalla quinta in classifica, causa la sconfitta casalinga della Waterpolo Bari. A farne le spese la Rari Nantes Frosinone che non ha potuto far nulla contro la corazzata etnea, ben organizzata in acqua, concentrata e vogliosa di far bene.

La vera notizia di giornata, però, è l’esordio assoluto di Luca Castorina, estremo difensore classe 2002. Causa la squalifica di Damiano Pellegrino, espulso la settimana scorsa a Palermo, il compito di difendere i pali era toccato all’esperto Carlo Graziano. Ma dopo soli quattro minuti di gioco, Graziano è stato costretto ad uscire per un serio infortunio ad un dito della mano destra. Nonostante il medical timeout, il portiere catanese non è stato in grado di rientrare in acqua ed ha lasciato spazio al giovanissimo Castorina, applaudito ed incoraggiato dal pubblico e dai compagni di squadra, accorsi nell’impianto Francesco Scuderi solo per vederlo sedere in panchina. Superata l’emozione, anche grazie alla difesa ferrea dei suoi compagni, il prodotto del settore giovanile etneo ha sfoderato una prestazione incredibile, subendo solo quattro reti e effettuando parate di altissimo livello che hanno mandato in visibilio anche i giocatori fuori vasca: ‘Un esordio inaspettato. Ero molto emozionato e all’inizio pensavo di non farcela. Poi, dopo la prima parata, ho preso sicurezza in me e ho continuato a parare. Sono contentissimo’.

Contento del risultato e della prestazione anche il mister etneo Giuseppe Dato: “Castorina è sicuramente la nota più lieta di questa giornata, è stato bravo e maturo nel gestire un momento che per lui era imprevedibile, ma se è riuscito a realizzare una prestazione così importante il merito è di tutta la squadra che lo ha messo nelle condizioni di giocare con la massima serenità. L’attenzione agonistica è stata massima fin dall’inizio, eccezion fatta per qualche scampolo di gara in cui il risultato ci ha permesso di giocare con più serenità e di dare spazio e minuti a quei giocatori sempre presenti ma meno utilizzati“.

Un esordio che ha inorgoglito tutto il pubblico presente ed in special modo il settore tecnico che ogni giorno lavora con i giovani talenti catanesi ed il presidente Mario Torrisi: “La prestazione della squadra è stata maiuscola, abbiamo assistito ad un gioco spumeggiante e ad una serie di conclusioni a rete spettacolari. Una menzione particolare per Luca Castorina che non ha fatto rimpiangere i titolari con una prestazione incredibile. È l’ennesima dimostrazione di una cantera che sforna sempre talenti che costituiranno l’ossatura della Nuoto Catania del domani”.

Commenti