Non basta il bel gioco: le siciliane restano a mani vuote in A2 Sud

Non basta il bel gioco: le siciliane restano a mani vuote in A2 Sud

Si conclude un’altra giornata importante per le squadre siciliane di pallanuoto in serie A2 del girone Sud. E se Civitavecchia, Salerno e Tgroup Arechi continuano la loro rincorsa alla capolista Roma, le siciliane non possono sorridere più di tanto.

La Te.Li.Mar. Palermo, infatti, nonostante l’ottima partita disputata, deve arrendersi alla Campolongo Salerno. I siciliani, dopo il buon 0-1 del primo tempo, si vedono rimontare e sorpassare nel secondo e terzo periodo, finiti per 4-3 e 3-2. Le speranze residue sfumano, poi, nell’ultimo quarto, che vede i padroni di casa vincenti per 3-1.

Tanto divertimento, invece, nel derby tra la Muri Antichi e la 7 Scogli. Sono proprio gli ospiti a portarsi in vantaggio nel primo quarto, vinto per 0-2. Con il 2-1 del secondo, però, i padroni di casa accorciano le distanze, per poi cambiare l’inerzia della sfida nel terzo grazie a un sonoro 4-0. Partita in discesa? Assolutamente no. Entusiasmanti e spettacolari gli ultimi 8 minuti, con la 7 Scogli che vince per 3-5 e tiene vivo il match fino alla fine. A gioire, però, è la Muri Antichi.

Infine, la Nuoto Catania si arrende alla capolista Roma dopo una splendida partita. Dopo l’1-1 del primo tempo, gli etnei riescono a portare a casa il secondo parziale, vinto per 1-2. Poi, però, la marcia in più dei padroni di casa si concretizza nel terzo periodo: tanto spettacolo e finale per 5-2. Partita tesa fino alla fine e con tante emozioni. Inutile, però, il successo per 3-4 della Nuoto Catania dell’ultimo quarto.

Commenti