L’Item Nuoto Catania si aggiudica il derby contro l’Ortigia

L’Item Nuoto Catania si aggiudica il derby contro l’Ortigia

CATANIA – La piscina “Francesco Scuderi” ospita un derby a dir poco emozionante tra gli applausi di uno straordinario pubblico sugli spalti e sotto lo sguardo attento del C.T. della Nazionale italiana di pallanuoto, Alessandro Campagna.

Il Circolo Canottieri Ortigia deve fare a meno del centroboa Daniele Lisi, ancora convalescente per un colpo subito sabato scorso a Bologna.

Ad occupare il suo posto c’è il difensore Dario Puglisi, mentre Stefano Vinci va in copertura sin dall’inizio.

I rossazzurri partono forte e raggiungono il 3-0 con la doppietta di Kacar e la rete di Sparacino. L’Ortigia non perde lucidità e ribalta il risultato nel secondo parziale portandosi sul 3-4 con Rotondo in superiorità numerica.

A metà gara la partita è in sostanziale equilibrio e nessuna delle due squadre riesce ad allungare sull’altra in modo significativo.

Nell’ultimo parziale sale in cattedra il giovane portiere etneo Damiano Pellegrino, che neutralizza una serie di attacchi dell’Ortigia.

A decidere la gara, però, è la deviazione vincente del centroboa Giacomo Casasola che a soli 6″ dalla fine respinge in rete una conclusione di Privitera terminata sulla traversa.

Mister Peppe Dato si aggiudica un agguerrito e appassionante derby con un 12-11 di misura contro un’Ortigia tutt’altro che remissiva.

Le formazioni giovanili dell'Item Nuoto Catania con il c.t. della Nazionale italiana di pallanuoto, Alessandro Campagna.

Le formazioni giovanili dell’Item Nuoto Catania con il c.t. della Nazionale italiana di pallanuoto, Alessandro Campagna.

“Avevamo bisogno di scrollarci di dosso le scorie della sconfitta di sabato scorso e abbiamo giocato in parte una buona partita – commenta mister Dato –. Dopo un buon inizio siamo poi usciti dal gioco, puntando più sulla giocata individuale e meno sull’azione collettiva, e l’Ortigia ne ha approfittato. Ci è andata bene perché bisogna riconoscere che il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Complimenti al nostro giovane portiere Pellegrino perché non era facile entrare nell’ultimo parziale ed essere subito decisivo su diverse conclusioni dell’Ortigia”.

“Una bellissima partita tra due squadre che si conoscono alla perfezione e che hanno dato vita ad uno stupendo spettacolo – dichiara il presidente Mario Torrisi –. Era importante ritrovarsi dopo la brutta sconfitta di Salerno ed ho visto una squadra compatta, unita e che ha fornito una risposta importante davanti al proprio pubblico”.

“Un vero derby molto acceso agonisticamente e in bilico fino agli ultimi secondi – ha affermato il Commissario Tecnico Alessandro Campagna –. Le due squadre hanno fatto vedere cose importanti anche dal punto di vista tattico, la Nuoto Catania più in attacco mentre l’Ortigia nella fase difensiva, e sarebbe stato più giusto alla fine il risultato di parità. Faccio i complimenti ad entrambe le formazioni e mi auguro di poterle vedere arrivare fino in fondo”.

Tabellino:

Nuoto Catania-Ortigia: 12-11 (3-2, 3-4, 3-2, 3-3)

Nuoto Catania: G. Spampinato, B. Torrisi 1, Riccioli, Basile, Sparacino 2, Cardinale, G. Torrisi 2, Casasola 3, Kacar 2, Privitera, Beltrame, C. Torrisi 2, Pellegrino. All. Dato

Ortigia: Patricelli, Polifemo 1, Abela 3, Puglisi 1, Di Luciano 3 (1 rig), Melluzzo, D’Amico, Rotondo 2, Danilovic 1, Vinci, Martelli, Negro. All. Leone

Arbitri: Ercoli e Luciani
Superiorità numeriche: Catania 3/7, Ortigia 5/8 più un rigore.
Note: Usciti per limite di falli: C. Torrisi (C) e Rotondo (O) nel quarto tempo.

Commenti