Catania, Sannino: “In trasferta il vero salto di qualità, Ternana molto forte”

Catania, Sannino: “In trasferta il vero salto di qualità, Ternana molto forte”

CATANIA – Banco di prova importante per il Catania, su un campo molto insidioso. Sarà la volta buona per conseguire il primo successo esterno? Il tecnico rossoazzurro Giuseppe Sannino, intervenuto presso la sala stampa di Torre del Grifo Village, si sofferma su questo punto. Sperando che sia davvero il momento giusto per vincere. “Ogni volta pensiamo che sia la volta buona. Ci servono punti, questo è innegabile. Non sarà facile perché raggiungeremo uno stadio caldo e giocheremo contro una squadra entusiasta, reduce da un risultato importante nel derby umbro. Solo il campo ci dirà chi siamo e dove possiamo arrivare. Partiamo dal presupposto che affronteremo un avversario molto forte”.

A proposito della Ternana, mister Sannino analizza il valore della compagine umbra. “Cercano la prima vittoria casalinga, conosco Tesser e so che fa giocare bene le sue squadre, le quali creano tanta densità e dispongono di un folto centrocampo. Hanno una tifoseria calda e la loro classifica è bugiarda per il valore complessivo dell’organico di cui dispone la Ternana. Penso ad Avenatti, calciatore dal fisico prestante e molto valido tecnicamente. Non dimentichiamo anche Bojinov e Ceravolo, tanto per citarne qualcuno”.

Ancora una volta l’allenatore di Ottaviano deve fare i conti con varie defezioni. “Purtroppo tra squalifiche ed infortunati non riusciamo mai a giocare con gli stessi uomini. Mi trovo costretto a schierare spesso una formazione diversa, questo non ci aiuta”.

Al di là delle assenze, comunque, Sannino si aspetta un Catania all’altezza del compito di fare punti a Terni. “Ho fiducia nelle motivazioni dei ragazzi, che stanno dimostrando di essersi calati nella realtà della Serie B. Io cerco di dare un volto ben definito alla squadra. Sappiamo soffrire e stare in campo, dobbiamo imparare a gestire meglio i momenti dando continuità a quanto di buono fatto finora”.

Il tecnico degli etnei non riesce a spiegarsi come mai il Catania non sia ancora riuscito a vincere lontano dallo stadio Massimino. “Non me lo so spiegare perché ho giocatori d’esperienza, che dovrebbero essere abituati a giocare sia in casa che fuori allo stesso modo. Qui il Catania deve ancora migliorare. Occorre avere la capacità di esprimerci al meglio sia tra le mura amiche che in trasferta. Il vero salto di qualità passa da questo atteggiamento che dobbiamo mantenere costante”.

In molti continuano a sostenere che il Catania sia tuttora la squadra da battere. Sannino, però, non ci sta. “La realtà dei fatti dice che la vetta della classifica è molto distante, siamo fuori dai playoff e con pochi punti di vantaggio sulla zona calda. Non mi piace questo giochino degli altri, preferisco che i miei giocatori si concentrino solo su se stessi, consapevoli che qualsiasi avversario è disposto a vendere cara la pelle quando affronta il Catania”.

Commenti