Catania, prosegue l’attesa per Marino. Terracciano felice, arriva il rinnovo

Catania, prosegue l’attesa per Marino. Terracciano felice, arriva il rinnovo

CATANIA – Sono ore calde in casa Catania. La società del Presidente Pulvirenti insiste, punta forte su Pasquale Marino e spera di ottenere il sì del tecnico marsalese per il ritorno ai piedi dell’Etna. Intanto, però, Marino ha avuto modo d’incontrare la dirigenza del Vicenza, attuale club di appartenenza. È stato un incontro molto sereno, attraverso il quale il Vicenza ha illustrato le linee programmatiche riferite alla prossima stagione ribadendo la precisa volontà di puntare ad un prosieguo del rapporto esistente. La proposta del club biancorosso è allettante, ma tra un paio di giorni le parti si aggiorneranno perché Marino non ha ancora preso una decisione definitiva relativamente al proprio futuro. Catania ancora in corsa, speranzoso che l’ex allenatore del Genoa opti per il ritorno in Sicilia.

Altra novità in casa rossoazzurra riguarda Pietro Terracciano. L’estremo difensore campano ha raggiunto l’intesa per il prolungamento del contratto fino al 30 giugno 2019. Un chiaro attestato di stima e fiducia nei confronti del portiere che, quando chiamato in causa, ha sempre risposto presente dimostrando di possedere tutte le carte in regola per essere molto utile alla causa rossoazzurra. In vista del prossimo campionato cadetto, Terracciano potrebbe ricoprire il ruolo di titolare ed ha rilasciato le seguenti dichiarazioni attraverso il sito ufficiale etneo:

“Ringrazio la Società per l’attestato di stima e per la considerazione che mi ha garantito: il rinnovo del contratto trasmette sempre ad un calciatore, anzitutto, l’apprezzamento dei Dirigenti  ed esprime concretamente fiducia. In particolare, mi piace sottolineare, è stata fondamentale e stimolante l’attenzione che il Catania mi ha concesso anche nel periodo più difficile, cioè dopo il serio infortunio in occasione della prima giornata del torneo appena concluso. Nel momento del ritorno in campo ero doppiamente felice: non solo per l’importanza del rientro a livello individuale ma anche per l’opportunità di ripagare la pazienza del club e l’affetto di familiari e tifosi che mi hanno sempre incoraggiato. In questa città mi sono sempre trovato molto bene ed oggi il legame con il Catania si rafforza: sono davvero contento”.

Commenti