Catania-Matera 2-0, brillano Pozzebon e Di Grazia. Rigoli dorme sonni tranquilli

Catania-Matera 2-0, brillano Pozzebon e Di Grazia. Rigoli dorme sonni tranquilli

CATANIA – Dopo il match del Massimino contro il Matera, la nostra redazione dà i voti ai calciatori rossazzurri, evidenziando i migliori della gara.

I TOP

Pozzebon 7,5: Prima partita straordinaria per lui, bravo nella fase di non possesso e in quella di copertura. Tiene bene palla, la gioca, è un centravanti dinamico che fa valere la sua fisicità nei contrasti. È un grande attaccante, può far bene soprattutto se verrà assistito dai suoi compagni. Ah, e ovviamente ha fatto goal. Esce con meritatissimi applausi.

Di Grazia 6,5: Su quella fascia inizialmente va in difficoltà perché è costretto a giocare insieme con la retroguardia rossazzurra subendo la velocità di Meola, poi però riesce ad invertire i ruoli e soprattutto fa un grande assist per la rete del vantaggio etneo di Pozzebon. Pallone lanciato con il contagocce. Primo tempo sicuramente da apprezzare per le sue giocate. Nella ripresa si sacrifica molto, giocando spesso e volentieri come esterno di difesa. Non sfigura poiché riesce in linea generale a chiudere le marcature. Anche lui esce con meritati plausi.

Bergamelli 6,5: Ottima la sua prestazione, specie perché nel primo tempo riesce a chiudere tutti gli spazi e ad evitare potenziali palle goal al Matera, squadra comunque con il miglior attacco. Insieme con la difesa, sale bene e fa scattare la trappola del fuorigioco. Secondo tempo come il primo: concretezza, tempismo e precisione. Perno essenziale della difesa etnea.

Oggi non figurano flop, poiché la gara disputata dagli etnei è stata più che positiva e nessuno merita un voto inferiore alla sufficienza. Bella prestazione da parte di tutta la squadra.

GLI ALTRI

Pisseri 6,5; Gil 6,5, Marchese 6,5; Biagianti 6,5, Scoppa 6, Mazzarani 6,5, Djordjevic 6; Tavares 6,5, Russotto 6, Fornito sv, Parisi sv.

L’ALLENATORE

Pino Rigoli 6,5: La partita è stata preparata bene. Per i primi due minuti è il Catania che sembra avere il piede sull’acceleratore dato che il Matera gira a vuoto. La coppia Pozzebon-Tavares funziona e lo ripaga, soprattutto perché il primo entra subito negli schemi. Gara che i rossazzurri hanno giocato a lunghi tratti sul piano fisico, vincendo contrasti aerei e guadagnando qualche fallo che ha fatto respirare la squadra. Certo, il Matera fa il suo gioco e prova a rendersi pericoloso, ma la squadra sale bene e manda in fuorigioco gli avversari. Nel primo tempo si può rimproverare forse una squadra poco compatta e troppo sbilanciata in attacco, fortunatamente però non ne sono state pagate le conseguenze. L’autorete nella ripresa premia un avvio di gara positivo per la squadra di Rigoli, che poi preferisce gestire la gara rischiando qualcosa seppur in maniera limitata. Il Catania è sceso bene in campo, organizzato ma forse eccessivamente impreciso, anche se le idee erano giuste. Questo 3-5-2 ha convinto più del 3-4-3, Rigoli almeno per una sera può dormire sonni  tranquilli senza grattacapi a cui pensare. Una squadra come quella di stasera può arrivare lontano.

Commenti