Catania, lunedì interrogatori. Delli Carri non risponde, contatti con Lotito

Catania, lunedì interrogatori. Delli Carri non risponde, contatti con Lotito

CATANIA – Si registrano ulteriori novità nell’ambito dell’inchiesta ‘I treni del gol’, che vede coinvolto il Catania e altre squadre del campionato cadetto. Viene citato dagli inquirenti anche il consigliere della Figc Claudio Lotito. “Pulvirenti e Cosentino – si legge nell’ordinanza – in evidenti ambasce per la difficile situazione di classifica del Catania, ebbero a rivolgersi a Lotito con il quale si registrano numerosi contatti, precedenti e successivi la partita”.

Le indagini sottolineano come, in telefonate successive alla vittoria con l’Avellino, “Cosentino riconosceva a Lotito il merito di averne in qualche modo condizionato il risultato, ipotesi che la successiva attività di indagine non ha confermato”. Il patron biancoceleste, al momento, non sarebbe indagato. Intanto Daniele Delli Carri, che poco tempo fa aveva rescisso il contratto da direttore sportivo che lo legava ancora al Catania, sarebbe dovuto essere stato interrogato per rogatoria dal Gip di Chieti. Tuttavia si è avvalso della facoltà di non rispondere fino a quando non avrà le carte del processo.

Allo stato attuale si trova sempre agli arresti domiciliari a Francavilla al Mare. Lunedì, inoltre, il dimissionario Antonino Pulvirenti, l’Amministratore Delegato del Catania Pablo Cosentino e Gianluca Impellizzeri verranno sentiti nell’interrogatorio di garanzia davanti al Gip Fabio Di Giacomo. Gli altri soggetti coinvolti verranno interrogati dalle autorità giudiziarie dei luoghi in cui si trovano. Potrebbero emergere ulteriori importanti novità.

Commenti