Catania, Calil: “Morale alto e tifosi incredibili, non importa se segno pochi gol”

Catania, Calil: “Morale alto e tifosi incredibili, non importa se segno pochi gol”

CATANIA – Intervento di Caetano Calil in sala stampa a Torre del Grifo Village. L’attaccante brasiliano del Catania è proiettato alla sfida di lunedì sera contro la Casertana, felice di arrivarci con il morale alto. “Mi aspetto una bella sfida a Caserta. A noi piace giocare a calcio, questa è la nostra forza. Ce la vedremo con un avversario forte e che gode di buona salute. Affronteremo la partita con il morale elevato. Si respira un bel clima a Catania, c’è un bel gruppo e tutti siamo consapevoli dell’importanza del contributo da offrire, a prescindere dal fatto che si parta dalla panchina o dal 1’”.

Solo due gol realizzati finora, ma Calil non è affatto scontento del suo operato e sa che conta soprattutto il bene della squadra nel suo complesso. “Mister Pancaro mi sta impiegando da prima punta, seguo le sue direttive anche se magari non faccio tanti gol. Penso che, con il mio atteggiamento, riesco a trasmettere qualcosa di positivo ai compagni. So che si può fare sempre meglio. Do una mano alla squadra favorendo gli inserimenti delle mezzali e degli esterni offensivi, faccio a sportellate quando necessario anche se non sono il mio pezzo forte. Contribuisco sia alla fase difensiva che offensiva, ma non nascondo che sarei enormemente felice se andassi in doppia cifra”.

Tante soluzioni nel reparto offensivo. Una risorsa preziosa secondo il brasiliano. “La qualità non ci manca in attacco. Abbiamo giocatori con caratteristiche diverse, questo non può che essere positivo ed importante lungo il percorso. Anche perché la strada è lunga. Conosco molto bene la Lega Pro avendo vinto due campionati. È un torneo difficile e conta parecchio avere tante soluzioni in avanti”.

Si parla insistentemente di obiettivo salvezza da raggiungere al più presto. “Una volta centrata la salvezza, vedremo dove potrà arrivare questo Catania. Siamo sicuramente più sereni rispetto all’inizio del campionato. Non ci aspettavamo di partire così bene. Restiamo con i piedi per terra, incontreremo anche momenti di difficoltà. Lì dovremo essere ancora più uniti. È fondamentale la continuità e la serenità dello spogliatoio”.

Non può che meritare una considerazione anche la spinta dei tifosi rossoazzurri, presenti in massa allo stadio Angelo Massimino. “Il pubblico di Catania trasmette emozioni incredibili. I tifosi spingono ci spingono incessantemente, come se scendessero in campo anche loro. È bello per noi ed importante anche per i più giovani. C’è entusiasmo, spero che sia così fino al termine del campionato”. 

Commenti