Aquila sul podio, battuta Isernia

Aquila sul podio, battuta Isernia

ISERNIA – La Nuova Aquila Palermo vince in trasferta contro Isernia e si piazza al terzo posto. Trascinatore un ottimo Rizzitiello, ma l’intero gruppo ha dimostrato di affrontare bene anche i momenti di difficoltà.

Il primo canestro della partita è del roster palermitano, a segno con la tripla di Rizzitiello, replicata dopo poco da Cardinale. È una bella Aquila nei minuti iniziali, merito di un ottimo Rizitiello e Merletto. I molisani, invece, si affidano alle bombe di Cardinale per cercare di tenere il passo degli avversari. Tuttavia è ancora la squadra di coach Gianluca Tucci a fare la partita e ad allungare. Merito anche di un buon Cozzoli, che sale in cattedra e mette a segno un canestro dietro l’altro. A chiudere i conti del primo quarto sono i due tiri liberi di Merletto: 12-21.

Ne secondo periodo bisogna attendere quasi due minuti per vedere un canestro: è quello del tiro libero realizzato da Bracci M., che porta una buona dose di fiducia all’Isernia. Lentamente la squadra di casa comincia ad accorciare le distanze. E, se Gottini mette a segno una tripla ridando fiato all’Aquila Palermo, quella successiva di Brighi fa capire che Isernia c’è ed è più che viva. I tiri fuori dalla lunetta sono il punto di forza dei molisani, che accorciano ancora con Rianna. Gottini e Giovanatto portano gli ospiti sul +7, ma la rincorsa dell’Isernia viene premiata: 30-32.

Si rientra al termine della pausa lunga e sono nuovamente gli ospiti a cercare di allungare con Giovanatto. Dopo una serie di errori, anche Isernia va a canestro: lo fa con Brighi. Merletto mette a segno una tripla al 4′. Poi, Antonelli e Rizzitiello vanno a canestro e portano a +16 il vantaggio dell’Aquila, mentre Isernia sbaglia sotto il ferro e soffre l’agonismo avversario. Per i molisani si accende Cardinale, che va due volte a canestro in poco tempo e lima lo svantaggio: 38-49.

Il match è ancora aperto e Brighi e Cardinale fanno capire subito che l’Isernia non ha alcuna intenzione di mollare. Rizzitiello mette a segno la bomba e dà fiato ai palermitani. Anche perché i due successivi tiri di Brighi che si infilano nella retina fissano a -4 il distacco dei padroni di casa. A quattro minuti dalla fine, l’Aquila Palermo prova a tenere a distanza Isernia con i due liberi realizzati da Antonelli. A un minuto dalla fine, Bracci M. riporta un barlume di speranza alla squadra di casa, ma la tripla di Tagliereni e i successivi centri di Giovanatto e Antonelli piegano le resistenze dell’Isernia: 50-63.

Tabellino 

Globo Isernia – Nuova Aquila Palermo 50-63 (12-21, 30-32, 38-49, 50-63)

Globo Isernia: Della Torre 2, Bracci M. 6, Cardinale 18, Preite, Brighi 11, Bracci J. 4, D’amico, Triggiani, Rianna 9, Melchiorre. Allenatore: Ciro Cardinale

Nuova Aquila Palermo: Cozzoli 5, Antonelli 12, Merletto 9, Rizzitiello 17, Giovanatto 11, Gottini 1, Di Emidio 2, Dragna 6, Caronna. Allenatore: Gianluca Tucci. 

Commenti