Ospedale Cervello e Villa Sofia: arriva Mystikos, progetto per l’integrazione

Ospedale Cervello e Villa Sofia: arriva Mystikos, progetto per l’integrazione

PALERMO – Gli ospedali Villa Sofia e Cervello ospiteranno il 4 ed il 5 gennaio prossimi il progetto Mystikos. L’evento, giunto ormai alla sua quarta edizione, darà vita ad una 2 giorni di spettacoli incentrati sul tema dell’immigrazione e dell’integrazione.

Lunedì alle ore 18.00 andrà quindi in scena nei locali dell’aula magna Maurizio Vignola (ospedale Cervello) lo spettacolo “Tempi duri in forma di post“: lo show prevede una stuzzicante sinergia di musica, immagini e narrativa da cui emergerà il ritratto psichico di chi, costretto da guerre, violenza e miseria, ha dovuto lasciare il proprio paese per andare a vivere in una terra sconosciuta, pagando lo scotto di mille difficoltà più o meno superate, ma pur sempre affrontate con l’obiettivo di integrarsi pacificamente nella sua nuova comunità.

Martedì 5 gennaio invece, ancora allo stesso orario, la chiesa San Giuseppe Moscati e San Camillo (Villa Sofia), metterà in scena “Sconfinamenti“, un singolare assolo di strumenti a fiato ormai considerati arcaici e provenienti da ogni parte del mondo. La musica farà da piacevolissimo sottofondo ad uno svolgersi di atmosfere suggerite da racconti e appunti di viaggio narrati per l’occasione agli spettatori. Entrambi gli spettacoli prevedono l’ingresso gratuito.

Commenti