Omaggiato al Castaiblea Film Fest il regista Gianni Amelio

Omaggiato al Castaiblea Film Fest il regista Gianni Amelio

RAGUSA – È iniziato finalmente ieri, dopo due anni di stop, il Castaiblea FilmFestival sotto la guida del direttore artistico Vito Zagarrio e del direttore organizzativo Pasquale Spadola.

Anche quest’anno la diciannovesima edizione del Castaiblea FilmFestival si è svolto nella cornice suggestiva del cinema Lumiere di Ragusa.

Durante la giornata di ieri sono stati proiettati i film “Porte aperte”, “Il Ladro di bambini” e “L’America” per omaggiare il regista Gianni Amelio al quale è stato assegnato il premio “Carrubo” alla carriera

Ieri, nel corso della serata, il direttore artisitico, Vito Zagarrio, ha dichiarato: “L‘enorme sensibilità artistica del regista e l’aver privilegiato nei suoi film territori e attori del sud-est siciliano, a cominciare dal ‘Ladro di bambini’ a ‘Porte aperte’, ai ‘Ragazzi di via Panisperna’ e ‘L’America’. Con lui al momento del ritiro del premio c’era l’attore Enrico Lo Verso, protagonista di molti suoi film. Durante la premiazione Amelio ha rivelato che inizialmente come protagonista di ‘Ladro di bambini’ era stato scelto Antonio Banderas ma che l’obiettivo del produttore era quello di coinvolgere Massimo Troisi. Alla fine io ho voluto Enrico Lo Verso ed è stato un grande successo perché la sua interpretazione è stata straordinaria“.

Per quanto riguarda la giornata di oggi il regista Alessio Scarso presenterà “Italo”, seguito dal documentario “Lo Stato brado”, di Carlo Giudice, per la sezione Castaiblea e Dintorni

Nell’arco della serata sarà presente anche Carmelo Messina che riceverà i premi “Rosebud-Opera Prima” e “Girato in Castaiblea”

Domani, 30 dicembre, il festival si concluderà con la proiezione del film “Zac-I fiori del Male“, di Massimo Denaro, il corto “Il Natale è il 24” di Danilo Schininà, e con l’omaggio a Greta Scacchi, con la proiezione di “Terza Generazione, alla quale verrà consegnato il premio Castaiblea.

 

Commenti