A grande richiesta ritorna “Carmen” della Compagnia dello Stabile di Mascalucia

A grande richiesta ritorna “Carmen” della Compagnia dello Stabile di Mascalucia

ZAFFERANA ETNEA – Questa domenica alle 21,30, nella cornice dell’anfiteatro comunale Falcone e Borsellino andrà in scena per una produzione “Nuovo Teatro Stabile di Mascalucia”, Socio Fita Federazione Italiana Teatro Amatori, la pièce “Carmen” spettacolo in due atti liberamente ispirato all’opera di Georges Bizet.

Una complessa riduzione teatrale che vede la delicata trasformazione dell’opera lirica in prosa, già apprezzata durante la scorsa stagione teatrale, nata da un’idea di Andrea Luca, autore anche della regia.

Le musiche di Bizet accompagnano il tumultuoso e passionale amore tra Carmen (Rita Re) e Josè (Andrea Zappalà) in una scena, realizzata da Mario Rocca, dinamica e in continuo movimento come le emozioni e i sentimenti che caratterizzano l’immortale storia rappresentata per la prima volta a Parigi nel 1875.

Amore e morte s’incontrano e si scontrano fino all’epilogo finale che sfocia in un efferato femminicidio. Tredici gli attori protagonisti: Rita Re, Andrea Zappalà, Egle Santonocito, Andrea Luca, Mario Rocca, Marzia Bisicchia, Adriana Cesarotti, Santi Consoli, Martina Torrisi, Neculai Gheoghe Cattaneo, Gregory Dominique, Alessandro Rocca e Cristine Righi che insieme alle coreografie di “Friends Art Musical” realizzate dai ballerini Mario Mannino, Alessia Bella, Martina Calcagno, Noemi Cottonaro e Ilenia Cocuzza raccontano la fragilità umana di vivere, ieri come oggi, le relazioni interpersonali intrise di sentimenti e malato possesso.

Commenti