Debora Caprioglio in cerca di una dea umana a Kaukana

SANTA CROCE CAMERINA –  la sensualità di Debora Caprioglio in scena al Parco Archeologico di Kaukana di Santa Croce Camerina, uno dei siti “classici” della rete nazionale . “Cercasi Dea, disperatamente!” da Aristofane (traduzione e adattamento di Marco Caponera e Chiara Cavalieri) per la regia di Roberto d’Alessandro con Antonella Piccolo, Enzo Casertano, Chiara Cavalieri e Debora Caprioglio. In scena quattro Dee navigate ed esperte come Afrodite, Artemide, Atena ed Estia soffrono la loro condizione diventata ormai frenetica e routinaria quanto eterna, perché avere poteri divini non è cosa facile! Nel loro ufficio, in cui quotidianamente smistano e valutano le preghiere degli esseri umani,tutto sembra procedere nervosamente bene da millenni, fino a quando un giorno Estia, la dea della casa, scompare misteriosamente lasciando le tre dee nel panico, tanto da portarle alla decisione di assegnare un potere divino ad un’umana.

Ma chi scegliere? Il problema delle tre diventerà il motivo per compiere un excursus tra le figure femminili nel teatro di Aristofane; da Lisitrata a Prassogora de “Il Governo delle Donne” fino alle Tesmoforiazuse. Grazie anche alle descrizioni Omeriche delle protagoniste, lo spettacolo metterà in luce la complessità della figura femminile sia sulla terra, quanto sull’Olimpo, ma sempre in modo iro-ico e accattivante quanto fedele ai testi di riferimento.

La dura scelta della sostituta, evidenzierà l’eterno, quanto attuale, dilemma dell’influenza del potere sull’uomo e sull’ancor più attuale influenza dello stesso sulla figura della don-na, di cui ogni giorno si dibatte ormai da decenni. Il viaggio delle tre dee nel teatro di Aristofane si risolverà in un finale riflessivo e ironicamente amaro, volto a dare uno spunto nuovo e di speranza.

Il calendario di Teatri di Pietra al sito archeologico di Kaukana proseguirà lunedì 11 agosto con “Fedra random” della Compagnia Arpa; mercoledì 13 agosto con “Atlantide”, spettacolo di danza con la stella internazionale Emanuela Bianchini ed i solisti della Mvula Sungani Company; giovedì 28 agosto con “Pulcinella e l’imperatore” una farsa per danza, musica e teatro, nata in occasione dell’anno augusteo, per la regia di Aurelio Gatti, direttore artistico di Teatri di Pietra.

Commenti