Catania, domenica “La buonanima di mia suocera”

Catania, domenica “La buonanima di mia suocera”

CATANIA – Sta per partire il 2017 targato “Luci della Ribalta”.

Il primo appuntamento del nuovo anno è previsto per domenica 29 gennaio. Alle ore 18, infatti, andrà in scena al teatro Ambasciatori di Catania La buonanima di mia suocera, seconda commedia del cartellone 2016/17. Una rappresentazione che affronta temi di assoluta attualità, come l’importanza della figura del genitore all’interno del nucleo familiare e quello della bontà dei rapporti in famiglia.

Giacomo Famoso, regista e protagonista della trama, è riuscito a sottolineare alcuni degli aspetti più importanti dello stare insieme con i propri cari: “Con le nostre rappresentazioni speriamo di riuscire a divertire chi ci sceglie ma anche di innescare qualche riflessione. È così pure stavolta. ‘La buonanima di mia suocera’ è un lavoro che definirei ‘doppio’ perché alterna risate e meditazioni. Portiamo sul palco spaccati di vita quotidiana. Proviamo a valorizzare certi principi che oggi sembrano, purtroppo, perduti. Tutto questo, come sempre, grazie alla qualità del nostro gruppo”.

Agata Montagnino, attrice di indiscutibile esperienza, sarà con Famoso protagonista dell’opera. I due condivideranno il palco con Nuccia Pulvirenti, Renzo Conti, Sergio Borsellino, Marisa Giannino, Riccardo Di Benedetto, Gabriella Rodia, Pierpaolo Pappalardo e Viviana Toscano.

Questo invece il pensiero di Salvo Fazio, presidente della compagnia: “Non vedo l’ora di essere in teatro con i nostri tanti amici e appassionati, l’auspicio per il nuovo anno è quello di migliorare quanto, con impegno e sacrificio, abbiamo costruito negli anni scorsi. La gente ci gratifica con la presenza massiccia ai nostri spettacoli; questo è, per noi, motivo di orgoglio. Le tante dimostrazioni di fiducia e stima non possono far altro che darci la spinta per i nostri lavori e nuovi progetti. Il teatro è per la gente e della gente: anche noi senza il pubblico non esisteremmo. Ci vediamo in teatro!”.

locandina spettacolo

Commenti