“È una vergogna”, la protesta degli insegnanti davanti al Teatro Massimo di Palermo

“È una vergogna”, la protesta degli insegnanti davanti al Teatro Massimo di Palermo

PALERMO – “La scuola pubblica non si tocca”, “Vergogna”, fischi e striscioni colorati.

È il clima che si respira davanti al Teatro Massimo di Palermo, dove da giovedì è in corso il festival del Lavoro 2015.

Una cinquantina di insegnanti delle scuole elementari e superiori, infatti da questa mattina manifestano contro il ddl Buona Scuola e il ministro Stefania Giannini.

Il ministro, dopo avere annullato la sua presenza sul palco del teatro palermitano, interverrà in video conferenza all’iniziativa dei consulenti del lavoro.

Tra i manifestanti, anche un professore vestito da Faraone, per sbeffeggiare il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone

Commenti