A San Gregorio workshop su bambino ed apprendimento

A San Gregorio workshop su bambino ed apprendimento

SAN GREGORIO – L’Associazione Europea Disgrafie (A.E.D.) per inaugurare la sua presenza in Sicilia e attivare un canale di informazione e collaborazione anche in questa regione, ha organizzato il workshop informativo “Il Bambino Comunicatore”, patrocinato dalla Regione Siciliana e dal comune di San Gregorio di Catania.

Un elevato numero di partecipanti, provenienti da varie parti della Sicilia e da contesti professionali eterogenei ha, riempito l’auditorium comunale “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di San Gregorio.

Attraverso i suoi esperti relatori, l’associazione ha scelto di puntare l’obiettivo sull’importanza della sensibilizzazione delle famiglie, delle scuole e delle istituzioni al problema delle difficoltà di apprendimento scolastico.

“Accade spesso – ha spiegato Giusi Cavaleri, grafologa/rieducatrice che opera su Catania e Caltanissetta – che le difficoltà di apprendimento: scrittura, lettura, calcolo e ortografia, vengano erroneamente confuse con altri “disturbi” ben più gravi, con indelebili conseguenze a danno del bambino”.

Il bambino, infatti, sin dai primi anni di vita, attiva la comunicazione con il mondo esterno utilizzando come strumento di comunicazione e di espressione lo scarabocchio, poi il disegno e, mano a mano che cresce “impara” a comunicare attraverso gli strumenti che gli vengono insegnati: la scrittura, la lettura, il calcolo e l’ortografia.

L’Assessore alla cultura, Giusi Lo Bianco, ha tenuto a ribadire “l’importanza del riconoscimento e dell’intervento specialistico nei confronti delle difficoltà di apprendimento scolastico, e la grande attenzione che il comune ha per queste problematiche”.

Durante il workshop l’Associazione Europea Disgrafie, adesso presente anche in Sicilia, rappresentata dalla referente regionale Francesca Adamo, logopedista/rieducatrice, da Giusi Cavaleri, grafologa/rieducatrice che opera su Catania e Caltanissetta e Barbara Taglioni che opera su Messina, ha presentato l’ampia e variegata offerta formativa.

Commenti