È possibile prevedere il rischio cardiovascolare?

È possibile prevedere il rischio cardiovascolare?

Corrado-Tamburino

In ambito di prevenzione cardiovascolare primaria, e cioè prima che si verifichi un evento avverso, è fondamentale definire il rischio cardiovascolare individuale per poter mettere in atto specifiche misure preventive individualizzate. Per calcolare tale rischio esistono le cosiddette carte del rischio disponibili on-line sul sito Progetto Cuore www.cuore.iss.it

Sono divise in base al sesso, alla presenza di diabete e allo stato di fumatore. Un esempio di tale carte del rischio è illustrato in figura. Una volta scelta la carta specifica in base a queste caratteristiche, si deve:

• Identificare il decennio di età.

• Collocarsi sul livello corrispondente a pressione arteriosa sistolica e colesterolemia.

• Identificato il colore, leggere nella legenda a fianco, indicata in figura, il livello di rischio (indicata in figura).

grafico 2

Le strategie specifiche di prevenzione saranno selezionate in base a tale rischio individuale.

Con la collaborazione della dott.ssa Piera Capranzano

Commenti