I sintomi che fanno pensare al cuore

I sintomi che fanno pensare al cuore

Corrado-Tamburino

Diversi sono i sintomi con cui si possono manifestare le malattie cardiache e il loro riconoscimento precoce è di fondamentale importanza per la prevenzione delle frequenti e rilevanti complicanze acute e croniche di tali patologie.

I principali sintomi di pertinenza cardiologica includono il dolore toracico, la dispnea (comunemente detta “affanno”), la riduzione della tolleranza all’esercizio fisico, la sincope e gli edemi declivi.

È necessario sottolineare che tali sintomi sono comuni anche ad altre patologie non cardiache. In particolare, il dolore toracico e la dispnea di origine cardiaca hanno delle caratteristiche ben precise che permettono una diagnosi differenziale, soprattutto se valutati nel contesto clinico specifico.

Per esempio, i sintomi di origine cardiaca sono correlati allo sforzo fisico e/o non sono modificati dalla posizione, dai movimenti muscolari e dai pasti. Quando quest’ultimi sintomi compaiono a riposo sono espressione di una patologia così severa da essere associati ad altri segni di scompenso cardiaco.

Pertanto, quando i sintomi sopraelencati si presentano in soggetti senza malattia cardiaca nota, è fondamentale una preliminare valutazione clinica individualizzata per definire l’iter diagnostico più appropriato, evitando l’eccesso di esami strumentali.

Con la collaborazione della dott.ssa Piera Capranzano

Commenti