Cura del paziente: al Garibaldi presentato il nuovo percorso nutrizionale

Cura del paziente: al Garibaldi presentato il nuovo percorso nutrizionale

CATANIA – La cura del paziente deve spaziare a 360 gradi. E in quest’ottica assume grande importanza anche la nutrizione degli assistiti.

Questa mattina, nel reparto oncologico dell’ospedale Garibaldi è stato presentato un percorso nutrizionale innovativo per chi è in cura. Un’iniziativa che può portare a grandi benefici, specialmente in alcuni momenti del percorso di ricovero del paziente. A parlarne è il direttore dell’ospedale Garibaldi Giorgio Santonocito: “Noi vogliamo che chi entra qua venga seguito a tutto tondo dall’inizio alla fine. E abbiamo notato che l’aspetto nutrizionale assume molta importanza in questo nostro obiettivo”.

L’alimentazione, quindi, risulta essere un fattore chiave per rendere l’organismo maggiormente predisposto ad accettare agenti esterni. Almeno secondo quanto è emerso da alcuni studi e come è stato illustrato dal direttore del reparto di Endocrinologia Sebastiano Squadrito: “In alcuni casi, l’aspetto nutrizionale può portare a molti vantaggi, soprattutto per fronteggiare delle cure invasiva, come può essere la chemioterapia”.

In quest’ottica, quindi, diversi reparti saranno coinvolti nello studio e nel predisporre le giuste quantità e tipologie di cibo. Ecco la spiegazione del responsabile di Diabetologia e Dietologia Lucia Frittitto: “Sembra chiaro che le unità di Oncologia, Endocrinologia e Dietologia debba lavorare in sinergia per il raggiungimento dell’obiettivo”.

Commenti