Test di gravidanza positivi in vendita: la nuova frontiera del commercio on-line

Test di gravidanza positivi in vendita: la nuova frontiera del commercio on-line

«Che li utilizziate per fare uno scherzo o per ricattare il vostro capo con cui avete avuto una notte brava non mi interessa, da me avrete la massima discrezione». Questo lo slogan con cui una giovane studentessa incinta e indebitata della Florida pubblicizza un modo molto curioso per uscire dai debiti: vendere test di gravidanza positivi attraverso il portale di annunci Craigslist.

Il prezzo è contenuto: 25$ l’uno. «Faccio fra i 200 e i 300$ al giorno, semplicemente andando in bagno», ha commentato sotto anonimato la donna a un’emittente locale.

Da dove nasce l’idea? «Sto facendo un master e costa parecchio, non ho dovuto nemmeno pensarci troppo». È questa l’ultima e preoccupante tendenza della Rete, un mercato di compravendita fiorente e particolarmente redditizio. Negli Stati Uniti sta prendendo piede una nuova bizzarra tendenza. Aumentano le donne che mettono in vendita test di gravidanza usati e con risultato positivo, su siti come eBay o Craiglist. Nella maggior parte dei casi gli inserzionisti chiedono circa 25 dollari per ogni test.

Spesso, inoltre, l’annuncio assicura che il test è stato nuovamente sigillato ed appare, quindi come nuovo. Di solito i possibili usi di questo curioso prodotto vengono opportunamente illustrati all’interno degli annunci. Altri inserzionisti, invece, sono meno specifici. E non si pensi si tratti di episodi limitati: i test vanno a ruba, con centinaia di stick scambiati ogni giorno.

La pratica, che sarebbe nata nel 2013, non è considerata illecita.

Commenti