Pieno di debiti ma non rinunciava alla “bella vita”: arrestato 60enne per frode, tra i beni anche una Lamborghini

Pieno di debiti ma non rinunciava alla “bella vita”: arrestato 60enne per frode, tra i beni anche una Lamborghini

La guardia di finanza di Roma, su ordine del tribunale di Vellettri, hanno arrestato un sessantenne accusato di una frode fiscale di oltre 25 milioni di euro. Si tratta di un imprenditore dell’arredamento per la casa. L’uomo, S.F., infatti, nonostante si trovasse in situazioni economiche disperate, ha continuato a coltivare la sua passione per le auto di grossa cilindrata.

Peccato che per l’uomo niente era in regola: era riuscito a truffare diversi istituti di credito per acquisire finanziamenti e procedere all’acquisto di auto di grossa cilindrata, puntualmente rivendute a terzi compiacenti al solo scopo di evitarne pignoramenti e sequestri. Lo stesso sistema è stato utilizzato per acquistare forniture di carburanti, intestandole a società fantasma evitando così i dovuti pagamenti. 

Quando l’uomo è stato fermato si trovava a bordo di una Lamborghini “Gallardo” a Napoli: le fiamme gialle hanno avviato gli iniziali riscontri volti a verificare la posizione fiscale dell’uomo.
Tramite le opportune verifiche, i militari hanno scoperto diverse società riconducibili all’uomo, con molti debiti nei confronti dell’Erario.

L’esame dei numerosi conti correnti intestati alle diverse società e l’ispezione della documentazione contabile e, soprattutto, extra-contabile acquisita hanno permesso di ricostruire una evasione fiscale di oltre 25 milioni di euro.

Commenti