Partorisce in casa e mette il neonato in freezer, 40enne indagata per omicidio

Partorisce in casa e mette il neonato in freezer, 40enne indagata per omicidio

Ha partorito in casa, poi ha nascosto il corpo del neonato nel freezer, dove è stato trovato morto, e infine è andata in ospedale dicendo di esser caduta. È successo a Migliarino, nel Ferrarese.

La donna, M.R., 40 anni, si è presentata in ospedale martedì con un’emorragia, riferendo di essere caduta 4 giorni prima. I sanitari si sono subito accorti che la donna, in gravi condizioni, aveva potuto avere un aborto o un parto prematuro e per questo l’hanno ricoverata.

Per due giorni la polizia ha cercato il corpo del neonato nella casa dove la donna abita con il marito e altri sei figli in una situazione di assoluto degrado. Quando la donna è stata svegliata dal coma, ha riferito di aver nascosto il corpo del bambino nel freezer, dove gli inquirenti lo hanno trovato privo di vita. La donna è indagata per omicidio volontario e occultamento di cadavere.

La procura ha aperto una indagine e sequestrato la casa, valutando anche la posizione del marito che avrebbe riferito di non sapere nulla della gravidanza della moglie. Si dovrà anche accertare, attraverso l’autopsia, se il feto sia nato vivo.

Commenti