A Natale “schizza” il prezzo del carburante: previsti aumenti per le festività

A Natale “schizza” il prezzo del carburante: previsti aumenti per le festività

I prezzi dei carburanti saliranno a Natale. La notizia arriva dopo l’accordo firmato tra i Paesi Opec e non Opec con lo scopo di ridurre la produzione di greggio.

Davvero una pessima notizia per gli italiani, se si considera che il pezzo del carburante incide anche sul prezzo finale della merce che viene trasportata. La benzina, al self service, è aumentata in questa settimana di 0.2, questo significa che si avrà un rialzo di 2.40 euro l’anno.

Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, afferma che se il trend continuasse saremmo “nei guai”: in base ai prezzi elaborati da Quotidiano Energia, vengono evidenziate delle differenze tra la benzina self service, meno cara, quella delle pompe bianche e quella servita, più cara, pari a 21 centesimi al litro. 

Ci sarebbe un risparmio teorico: per ogni pieno da 50 litri, di 10,50 euro, pari a 252 euro l’anno.

Commenti