#Inspiration San Valentino

#Inspiration San Valentino

Lo sapevate che l’origine della festività religiosa prende il nome dal santo e martire cristiano Valentino da Terni? Venne istituita nel 496 da papa Gelasio I, andando a sostituirsi alla precedente festa pagana delle Lupercalia.

La pratica moderna di celebrazione della festa, invece, centrata sullo scambio di messaggi d’amore e regali fra innamorati, risale probabilmente all’alto medioevo, e potrebbe essere in particolare riconducibile al circolo di Geoffrey Chaucer in cui prese forma la tradizione dell’amor cortese.

E dall’amor cortese passiamo a giorni nostri in cui questa festività si è tramutata sicuramente in tonnellate di cioccolata e fiori. A mio avviso (uscendo fuori dai dettami del consumismo) può essere un modo carino per coccolare la coppia.

Bandita ovviamente la cena in un ristorante affollato da coppiette che si scambiano effusioni. Il nostro consiglio: piccoli gesti, ripetuti nell’arco della giornata “coccolosi” ma mai stucchevoli. Iniziamo dalla colazione (a letto…of course), da un bel bigliettino posizionato in segreto all’interno della 24 ore del fortunato, per poi finire la giornata con mini spa (nel vostro bagno) e delicata ma sofisticata cenetta a due (o tre/quattro se negli anni al vostro rapporto di coppia si sono aggiunti altri piccoli membri.

Non dimenticate la messa a letto del fortunato (correlata da outfit firmato Victoria’s Secret.

Allora pronte ad entrare nel nostro mood da Valentine’s Day, da oggi fino alla fatidica data, sul blog, troverete tante idee e consigli per organizzare tutto al meglio!!
xoxo White Camelia

Antonella Pappalardo
Founder of www.whitecamelia.it

Commenti