Auto elettriche e fotovoltaico fermeranno la crescita delle energie fossili

Auto elettriche e fotovoltaico fermeranno la crescita delle energie fossili

Man mano che i costi delle auto elettriche e dei moduli solari si abbassano, più breve diventa il percorso che ci separa dalla fine della dipendenza fossile. Le nuove previsioni al ribasso nei prezzi delle e-car e del fotovoltaico potrebbero addirittura contenere una minaccia alla crescita di petrolio e carbone prima della fine del decennio. 

Il report, curato dell’Istituto Grantham dell’Imperial College di Londra e dalla  Carbon Tracker Initiative, presenta uno scenario che contraddice nel profondo quanto paventato nei giorni scorsi dai big degli idrocarburi. Partendo dalle proiezioni costi più recenti per le tecnologie verdi e gli impegni nazionali per ridurre le emissioni, gli autori ritengono che fotovoltaico e auto elettriche siano in grado di rivoluzionare l’intero settore energetico.

Solo il fotovoltaico, secondo il report, potrebbe fornire il 30% della produzione di energia globale entro il 2050, eliminando gradualmente tutta la produzione da carbone.

Discorso simile per i veicoli elettrici. Entro il 2035, gli autori del rapporto sono convinti che rappresentino circa il 35% del mercato dei trasporti su strada. Luca Sussams, ricercatore senior presso il Carbon Tracker spiega: “I veicoli elettrici e l’energia solare sono game changers che l’industria dei combustibili fossili sta sottovalutando. Un ulteriore sviluppo dell’innovazione potrebbe rendere i nostri scenari addirittura conservativi”.

Maria Morelli

 

Commenti